World Masterpiece Theater – 7: L’isola della piccola Flo

Dimensione Fumetto celebra il World Masterpiece Theater, una delle opere più grandiose, influenti e identitarie della storia dell’animazione giapponese, con una retrospettiva completa su tutte le 26 serie animate di cui è composta.

Continua in questo decimo articolo il viaggio attraverso tutte le serie, una per una, raccontate dai redattori e dalle redattrici di DF dal proprio personale punto di vista: a volte emotivo, a volte tecnico, sempre ammirato. È la volta della serie numero 7: L’isola della piccola Flo.


Copertina di un DVD de "L'isola della piccola Flo" di Yoshio Kuroda.Per chi come me ha ormai superato i quarant’anni e per chi, sempre come me, ha basato la sua immaginazione fin da piccolo sulle avventure di Verne, Defoe, London, Twain, allora non è possibile che non sia stato folgorato dalla storia di Flo Robinson. Trasmessa in Italia dal novembre del 1982 e replicata svariate volte sui canali Fininvest/Mediaset, la serie Flo la piccola Robinson, poi rinominata L’isola della piccola Flo, si è annidiata ben presto nell’immaginario collettivo. Ogni volta che si pensa a un naufragio e a un’isola deserta la mente non può che tornare a questa bambina di nove anni dai capelli castani e alla sua famiglia.

La storia inizia a Berna, in Svizzera, dove Flo Robinson vive insieme a suo padre e sua madre, Ernst e Anna, e a due fratelli, il quindicenne Franz e il piccolo Jack, di tre anni. Flo è una bambina vivace, energica e piena di vitalità. «Non lo avete ancora capito? Io sono Flo Robinson: un vero maschiaccio, dicono tutti!»: così si presenta nel primo episodio, giusto per mettere in chiaro che non siamo di fronte alla solita bambina tutta crinoline e lezioni di piano. Il padre di Flo è un celebre dottore che discende di una lunga stirpe di medici e pratica la sua professione con successo, ma è stufo di curare solo patologie “borghesi” come il diabete. Vorrebbe mettersi alla prova e curare i più poveri, chi ne ha realmente bisogno. Per questo motivo quando un suo amico inglese, il dottor Elliott, gli propone via lettera di raggiungerlo in Australia dove potrebbe esercitare la sua professione a fianco degli ultimi, non ci pensa due volte e lo propone alla famiglia. Flo è da subito entusiasta, ma Franz ha qualche riserva: vorrebbe studiare musica al conservatorio e sa che l’Australia non è il posto giusto per avviare una carriera musicale, così decide di rimanere a casa e studiare musica lasciando partire la famiglia, ma all’ultimo secondo Franz salta sul battello e si unisce ai familiari nel viaggio verso l’Australia.

Navigano dapprima il Reno, arrivando a Rotterdam, poi Londra e in ultimo Liverpool, da dove alla fine di ottobre salpano sulla Blackbourne Rock per l’Australia. Sulla nave i Robinson fanno la conoscenza di tanti altri passeggeri fra cui Emily, coetanea di Franz con cui instaurano subito un buon rapporto. Il giorno di Natale, durante una messa in scena della natività recitata dai ragazzi, succede l’irreparabile: si alza un vento fortissimo che da lì a poco lascerà il posto a una vera e propria tempesta che flagellerà la nave per ben cinque giorni. Franz nel tentativo di aiutare il capitano viene sbalzato via dalla nave ormai incagliata e i Robinson rimasti a bordo non trovano posto nell’unica scialuppa di salvataggio che è rimasta.

«Eravamo soli sulla nave che stava affondando lentamente, ci domandavamo angosciati quale sarebbe stato il nostro destino», descrive così questi terribili momenti la nostra Flo. Ritrovato Franz, nel frattempo riportato dalla corrente sulla nave, i Robinson non si perdono d’animo e decidono di preparare una zattera e di lasciare la nave, con provviste, il cane Jack, un asino e qualche gallina e provare a navigare fino all’isola che vedono in lontananza. «Non sapevamo quello che ci aspettava su quella terra sconosciuta, era un paradiso terrestre oppure una terra abitata da animali feroci e da cannibali? Lo avremmo scoperto presto».

Sull’isola riescono dapprima a costruire un accampamento di fortuna e poi, col tempo, una vera e propria casa sull’albero. All’inizio i ruoli vengono divisi nettamente: gli uomini Ernst e Franz esplorano e vanno a caccia, mentre Anna, Flo e il piccolo Jack rimangono all’accampamento cercando di preparare i pasti e di difendersi dalle insidie dell’isola. Ben presto i Robinson si adatteranno all’isola e grazia all’ingegno del capofamiglia e al coraggio di tutti troveranno ogni tipo di escamotage per sopravvivere a insetti velenosi, serpenti e belve feroci, tra cui i tilacini, una specie di lupi originaria della Tasmania e oggi estinta.

Quando nell’episodio 37 due nuovi naufraghi arriveranno sull’isola, il vecchio capitano Morton e il giovane aborigeno Tomtom, gli equilibri cambieranno definitivamente. Per i Robinson sarà giunta l’ora di pensare seriamente a come lasciare l’isola, anche perchè cose strane stanno accadendo e il vulcano che la domina minaccia di risvegliarsi. I Robinson, Morton e Tomtom costruiscono dunque un catamarano, si imbarcano verso una nuova speranza e alla fine dell’episodio 48 diranno per sempre addio alla loro amata isola. Attraccheranno prima vicino a Sydney e poi si sposteranno in treno a Melbourne dove andranno a vivere grazie al dottor Elliott. Lì ritroveranno Emily la ragazza conosciuta sulla Blackbourne Rock, unica superstite del naufragio, che nel frattempo si è rifatta una vita come infermiera.

Quella raccontata in questo anime è di sicuro una delle storie più antiche del mondo e uno dei topos letterari più trattati e a volte abusati. La freschezza e la semplicità del racconto però lo rendono un prodotto pregevole e senza tempo. Il romanzo da cui è tratto, Il Robinson svizzero scritto nel 1812 da Johann David Wyss, scrittore e pastore bernese, fu un grande successo al tempo: nel titolo del romanzo c’era un chiaro rimando al Robinson Crusoe di Defoe, uscito circa cento anni prima e con cui condivideva le tematiche (il naufragio, l’isola deserta, il cavarsela attraverso l’ingegno, eccetera), e questo rimando ha ispirato agli autori dell’anime il cognome “Robinson”, dato che in realtà nel romanzo il cognome dei personaggi non viene mai specificato. Cognome a parte, la cosa che di sicuro differenzia il romanzo dalla serie è sicuramente Flo, che non compare mai nel libro: nell’opera originale la famiglia era composta da padre, madre e quattro figli maschi. Probabilmente la scelta di aggiungere il personaggio di Flo è venuta agli autori dopo la visione della serie TV statunitense del 1975 La famiglia Robinson, pure tratta dal romnanzo di Wyss, dove accanto alla famiglia (anche qui chiamata con il cognome Robinson) compariva il personaggio di Helga Wagner interpretato da una giovane Helen Hunt, una ragazza che si ritrova sull’isola e anche lei vittima dello stesso naufragio.

Quello che però la serie animata mantiene è lo spirito del romanzo, che punta l’accento sul lato pedagogico, illuminista, con una vena di poetica del buon selvaggio di rousseaiana memoria a cui si aggiunge una forte morale di stampo cristiano. Ogni giorno i Robinson sono alla prese con nuovi problemi da affrontare che solo ingegno e conoscenza possono risolvere. Non si perdono mai d’animo e hanno fede nel futuro e nelle proprie capacità, sanno fare squadra e riescono a essere grati del poco che la natura dona loro, senza mai perdere il senso della meraviglia. Non solo, mettono lo spettatore di fronte anche a grossi dubbi morali: bello e attualissimo ad esempio è l’episodio in cui Flo impara a cacciare e si chiede se sia giusto uccidere gli animali per cibarsene («Non riesco a mangiare perchè ho visto uccidere quella povera bestia», si lamenta con sua madre), o quando decidono di risparmiare le uova di tartaruga per veder nascere i piccoli e hanno l’occasione di poter parlare dei dolori del parto. In questa maniera gli accadimenti sull’isola si trasformano in una serie di lezioni scientifico-morali impartite agli spettatori senza pedanteria.

Certo, la morale è quella del tempo e anche se leggermente attualizzata è comunque figlia del pensiero cristiano protestante e colonialista, ma anche vista oggi la serie non rimane mai stucchevole o paludata.

Infine, una menzione speciale va alla prima sigla italiana cantata dai Cavalieri del Re, vero e proprio capolavoro con l’incedere iniziale ritmatico e drammatico che ricorda la tempesta e poi la liberazione che esplode nel ritornello pieno di violini folk. Dal 1994 è stata poi sostituita da quella cantata da Cristina D’Avena, onestamente più debole.

Fotogramma da "L'isola della piccola Flo" di Yoshio Kuroda.
L’altalena in cielo di Flo è seconda per notorietà solo all’altalena in cielo di Heidi: in entrambi i casi le celeberrime immagini venivano dalle rispettive videosigla giapponesi, riutilizzate anche in Italia; quella di Flo aveva dei montaggi diversi per le due versioni dei Cavalieri del Re e di Cristina D’Avena, ma entrambe con l’altalena. L’isola della piccola Flo non è stata la prima serie WMT trasmessa da Mediaset (allora Fininvest), c’erano già state Marco – Dagli Appennini alle Ande (acquisita dalla Rai), Rascal, il mio amico orsetto e Anna dai capelli rossi (acquisita dalla Rai), ma da questa serie in poi verranno comprate, localizzate e trasmesse tutte da Mediaset e tutte con sigla di Cristina D’Avena (questa serie è anche l’ultima del WMT ad avere una sigla non sua, poi comunque rimpiazzata).

Scheda tecnica

• Titolo
– Originale: 家族ロビンソン漂流記 ふしぎな島のフローネ Kazoku Robinson hyōryūki Fushigi na shima no Flone “Cronache del naufragio della famiglia Robinson – Flone dell’isola misteriosa”
– Italiano: Flo la piccola Robinson, successivamente rinominata L’isola della piccola Flo dalle repliche del 1994 in poi.

• Opera d’origine
– Romanzo Der Schweizerische Robinson di Johann David Wyss. È stato pubblicato in italiano con il titolo Il Robinson svizzero nel 1948 da Casa Editrice Mediterranea e nel 1978 da Marzocco.

• Luoghi e periodo
– Svizzera e Australia nel 1883.

• Cronologia WMT
6: Le avventure di Tom Sawyer7: L’isola della piccola Flo8: Lucy May
– Prima trasmissione in Giappone: dal 4 gennaio al 27 dicembre 1981 su Fuji TV, 50 episodi.
– Prima trasmissione in Italia: dal 15 novembre 1982 su Rete 4, 50 episodi.

• Staff principale / Crediti completi su ANN. In grassetto i membri che partecipano per la prima volta al pre-WMT e WMT, fra parentesi le eventuali altre serie a cui ognuno ha lavorato.
– Regia generale: Yoshio Kuroda (Le favole della foresta, 0: Heidi, 1: Il fedele Patrash, 2: Marco – Dagli Appennini alle Ande, 4: Peline Story, 11: Lovely Sara, 13: Una per tutte, tutte per una, 14: Piccolo Lord, 15: Peter Pan)
– Sceneggiatura: Shōzō Matsuda
– Storyboard:
——— Ken’ichi Baba (2: Marco – Dagli Appennini alle Ande, 3: Rascal, il mio amico orsetto, 5: Anna dai capelli rossi, 6: Le avventure di Tom Sawyer)
——— Hideo Furusawa (0: Heidi)
——— Fumio Ikeno (0: Heidi, 3: Rascal, il mio amico orsetto, 4: Peline Story, 5: Anna dai capelli rossi, 13: Una per tutte, tutte per una, 14: Piccolo Lord)
——— Shigeo Koshi (3: Rascal, il mio amico orsetto, 4: Peline Story, 5: Anna dai capelli rossi, 6: Le avventure di Tom Sawyer, 8: Lucy May, 11: Lovely Sara, 12: Pollyanna, 13: Una per tutte, tutte per una, 15: Peter Pan)
——— Yoshio Kuroda
——— Fumio Kurokawa (9: Sui monti con Annette, 11: Lovely Sara, 12: Pollyanna, 13: Una per tutte, tutte per una, 15: Peter Pan)
——— Kōzō Kusuba (4: Peline Story, 5: Anna dai capelli rossi, 8: Lucy May, 9: Sui monti con Annette, 10: Le avventure della dolce Kati, 11: Lovely Sara, 12 Pollyanna, 13: Una per tutte, tutte per una, 14: Piccolo Lord, 15 Peter Pan, 16: Papà Gambalunga, 17: Cantiamo insieme, 18: Le voci della savana, 19: Una classe di monelli per Jo, 20: Un oceano di avventure, 21: Il cielo azzurro di Romeo, 23: Dolce piccola Remi)
——— Seiji Okuda (Dororo, Mumin 1969, Le favole della foresta, 0: Heidi, 1: Il fedele Patrash, 2: Marco – Dagli Appennini alle Ande, 3: Rascal, il mio amico orsetto, 5: Anna dai capelli rossi)
——— Hiroshi Saitō (Le favole della foresta, 0: Heidi, 3: Rascal, il mio amico orsetto, 4: Peline Story, 5: Anna dai capelli rossi, 6: Le avventure di Tom Sawyer, 8: Lucy May, 10: Le avventure della dolce Kati, 14: Piccolo Lord, 18: Le voci della savana)
——— Michiyo Sakurai (Le favole della foresta, 0: Heidi, 1: Il fedele Patrash, 3: Rascal, il mio amico orsetto, 4: Peline Story, 5: Anna dai capelli rossi, 6: Le avventure di Tom Sawyer, 11: Lovely Sara, 14: Piccolo Lord)
——— Taku Sugiyama (Dororo, Le fiabe di Andersen)
——— Takayoshi Suzuki (6: Le avventure di Tom Sawyer, 8: Lucy May, 9: Sui monti con Annette, 11: Lovely Sara, 14: Piccolo Lord, 15: Peter Pan, 16: Papà Gambalunga, 18: Le voci della savana, 23: Dolce piccola Remi)
——— Shigeru Yamanaka
——— Kazuyoshi Yokota (0: Heidi, 1: Il fedele Patrash, 2: Marco – Dagli Appennini alle Ande, 3: Rascal, il mio amico orsetto, 5: Anna dai capelli rossi, 6: Le avventure di Tom Sawyer, 9: Sui monti con Annette, 16: Papà Gambalunga, 21: Il cielo azzurro di Romeo)
– Direzione artistica: Masahiro Ioka (0: Heidi, 3: Rascal, il mio amico orsetto, 4: Peline Story, 5: Anna dai capelli rossi)
– Character design: Shūichi Seki (Le fiabe di Andersen, 0: Heidi, 4: Peline Story, 6: Le avventure di Tom Sawyer, 8: Lucy May, 16: Papà Gambalunga, 17: Cantiamo insieme, 18: Le voci della savana)
– Animazioni:
——— Ken’ichi Baba
——— Yūko Fujii (6: Le avventure di Tom Sawyer, 9: Sui monti con Annette, 10: Le avventure della dolce Kati, 11: Lovely Sara, 12: Pollyanna, 13: Una per tutte, tutte per una, 14: Piccolo Lord, 15: Peter Pan, 16: Papà Gambalunga, 17: Cantiamo insieme, 19: Una classe di monelli per Jo, 20: Un oceano di avventure, 24: Il cuore di Cosette, 25: Il lungo viaggio di Porfi)
——— Jun’ichi Hashimoto (4: Peline Story, 5: Anna dai capelli rossi, 6: Le avventure di Tom Sawyer, 12: Pollyanna, 13: Una per tutte, tutte per una, 26: Sorridi, piccola Anna)
——— Masahiro Kase (4: Peline Story, 5: Anna dai capelli rossi, 6: Le avventure di Tom Sawyer, 12: Pollyanna, 24: Il cuore di Cosette, 26: Sorridi, piccola Anna)
——— Yutaka Kawasuji
——— Shigeru Kimiya (26: Sorridi, piccola Anna)
——— Takumi Koyama (4: Peline Story, 5: Anna dai capelli rossi, 6: Le avventure di Tom Sawyer, 8: Lucy May, 9: Sui monti con Annette, 12: Pollyanna, 13: Una per tutte, tutte per una, 19: Una classe di monelli per Jo, 23: Dolce piccola Remi, 24: Il cuore di Cosette, 26: Sorridi, piccola Anna)
——— Hidemi Maeda (0: Heidi, 1: Il fedele Patrash, 2: Marco – Dagli Appennini alle Ande, 3: Rascal, il mio amico orsetto, 5: Anna dai capelli rossi, 6: Le avventure di Tom Sawyer, 8: Lucy May, 9: Sui monti con Annette, 13: Una per tutte, tutte per una, 14: Piccolo Lord, 15: Peter Pan, 16: Papà Gambalunga, 17: Cantiamo insieme, 18: Le voci della savana, 19: Una classe di monelli per Jo)
——— Noriko Moritomo (4: Peline Story, 5: Anna dai capelli rossi, 6: Le avventure di Tom Sawyer, 8: Lucy May, 9: Sui monti con Annette, 10: Le avventure della dolce Kati, 13: Una per tutte, tutte per una)
——— Kōichi Murata (0: Heidi, 2: Marco – Dagli Appennini alle Ande, 3: Rascal, il mio amico orsetto, 4: Peline Story, 5: Anna dai capelli rossi, 6: Le avventure di Tom Sawyer, 8: Lucy May, 9: Sui monti con Annette, 10: Le avventure della dolce Kati, 11: Lovely Sara, 12: Pollyanna, 13: Una per tutte, tutte per una, 14: Piccolo Lord, 15: Peter Pan, 16: Papà Gambalunga, 17: Cantiamo insieme, 18: Le voci della savana, 19: Una classe di monelli per Jo, 20: Un oceano di avventure, 21: Il cielo azzurro di Romeo, 22: Meiken Lassie, 23: Dolce piccola Remi, 24: Il cuore di Cosette)
——— Yutaka Oka (5: Anna dai capelli rossi, 6: Le avventure di Tom Sawyer, 8: Lucy May)
——— Atsuko Ōtani (6: Le avventure di Tom Sawyer, 8: Lucy May, 9: Sui monti con Annette, 10: Le avventure della dolce Kati, 11: Lovely Sara, 13: Una per tutte, tutte per una, 14: Piccolo Lord, 17: Cantiamo insieme)
——— Shun’ichi Sakai (Le favole della foresta, 0: Heidi, 1: Il fedele Patrash, 2: Marco – Dagli Appennini alle Ande, 3: Rascal, il mio amico orsetto, 4: Peline Story, 5: Anna dai capelli rossi, 8: Lucy May, 9: Sui monti con Annette, 11: Lovely Sara, 15: Peter Pan, 24: Il cuore di Cosette)
——— Michiyo Sakurai
——— Yoshiharu Satō (6: Le avventure di Tom Sawyer, 8: Lucy May, 9: Sui monti con Annette, 10: Le avventure della dolce Kati, 11: Lovely Sara, 12: Pollyanna, 13: Una per tutte, tutte per una, 19: Una classe di monelli per Jo, 20: Un oceano di avventure, 21: Il cielo azzurro di Romeo, 22: Meiken Lassie, 26: Sorridi, piccola Anna)
——— Takayoshi Suzuki
——— Noboru Takano (0: Heidi, 1: Il fedele Patrash, 5: Anna dai capelli rossi, 6: Le avventure di Tom Sawyer, 8: Lucy May, 9: Sui monti con Annette, 10: Le avventure della dolce Kati, 11: Lovely Sara, 12: Pollyanna, 16: Papà Gambalunga, 19: Una classe di monelli per Jo, 20: Un oceano di avventure, 21: Il cielo azzurro di Romeo, 22: Meiken Lassie, 26: Sorridi, piccola Anna)
——— Kazuo Takematsu (4: Peline Story, 6: Le avventure di Tom Sawyer, 8: Lucy May, 9: Sui monti con Annette, 10: Le avventure della dolce Kati, 25: Il lungo viaggio di Porfi)
——— Takeshi Yamaguchi (8: Lucy May, 9: Sui monti con Annette, 11: Lovely Sara, 12: Pollyanna, 13: Una per tutte, tutte per una, 14: Piccolo Lord)
——— Toshiki Yamazaki (6: Le avventure di Tom Sawyer, 8: Lucy May, 9: Sui monti con Annette, 10: Le avventure della dolce Kati, 11: Lovely Sara, 12: Pollyanna, 13: Una per tutte, tutte per una, 14: Piccolo Lord, 15: Peter Pan, 16: Papà Gambalunga, 20: Un oceano di avventure, 21: Il cielo azzurro di Romeo)
——— e altri
– Sfondi:
——— Ken’ichi Ishibashi (Le favole della foresta, 0: Heidi, 1: Il fedele Patrash, 3: Rascal, il mio amico orsetto, 4: Peline Story, 5: Anna dai capelli rossi, 6: Le avventure di Tom Sawyer, 8: Lucy May, 9: Sui monti con Annette, 10: Le avventure della dolce Kati, 11: Lovely Sara, 12: Pollyanna, 13: Una per tutte, tutte per una, 14: Piccolo Lord, 15: Peter Pan, 16: Papà Gambalunga, 17: Cantiamo insieme, 18: Le voci della savana, 19: Una classe di monelli per Jo, 20: Un oceano di avventure, 21: Il cielo azzurro di Romeo, 23: Dolce piccola Remi)
——— Satoshi Matsudaira (5: Anna dai capelli rossi, 6: Le avventure di Tom Sawyer, 8: Lucy May)
——— e altri
– Direttore della fotografia: Keishichi Kuroki (Le favole della foresta, 0: Heidi, 1: Il fedele Patrash, 2: Marco – Dagli Appennini alle Ande, 3: Rascal, il mio amico orsetto, 4: Peline Story, 5: Anna dai capelli rossi, 6: Le avventure di Tom Sawyer, 8: Lucy May, 9: Sui monti con Annette, 10: Le avventure della dolce Kati)
——— Fotografo: Toshiaki Morita (6: Le avventure di Tom Sawyer, 8: Lucy May, 9: Sui monti con Annette, 10: Le avventure della dolce Kati, 11: Lovely Sara, 12: Pollyanna, 13: Una per tutte, tutte per una, 14: Piccolo Lord, 15: Peter Pan, 16: Papà Gambalunga, 17: Cantiamo insieme, 18: Le voci della savana, 19: Una classe di monelli per Jo, 20: Un oceano di avventure, 21: Il cielo azzurro di Romeo)
– Musiche: Kōichi Sakata (2: Marco – Dagli Appennini alle Ande, 8: Lucy May)

• Edizioni home video
– In Giappone: DVD (due edizioni: 12 volumi nel 2000, film di montaggio nel 2010), streaming (Amazon Prime Video).
– In Italia: DVD (due box da cinque dischi l’uno pubblicati da Cecchi Gori nel 2013).

• Sigle giapponesi
– OP: Keiko Han, 裸足のフローネ Hadashi no Flone “Flone a piedi nudi” (Katsuo Ino’ue)
– ED: Keiko Han, フローネの夢 Flone no yume “Il sogno di Flone” (Katsuo Ino’ue)

• Sigla italiana
– Prima edizione: I Cavalieri del Re, L’isola dei Robinson (Riccardo Zara)
– Seconda edizione: Cristina D’Avena, L’isola della piccola Flo (Alessandra Valeri Manera/Vincenzo Draghi)

• Primo episodio (in giapponese)


[ IntroduzioneLa mostraLe serie pre-WMT1: Il fedele Patrash2: Marco – Dagli Appennini alle Ande3: Rascal, il mio amico orsetto4: Peline Story5: Anna dai capelli rossi6: Le avventure di Tom Sawyer7: L’isola della piccola Flo8: Lucy May9: Sui monti con Annette10: Le avventure della dolce Kati11: Lovely Sara12: Pollyanna13: Una per tutte, tutte per una14: Piccolo Lord15: Peter Pan16: Papà Gambalunga17: Cantiamo insieme18: Le voci della savana19: Una classe di monelli per Jo20: Un oceano di avventure21: Il cielo azzurro di Romeo22: Meiken Lassie23: Dolce piccola Remi24: Il cuore di Cosette25: Il lungo viaggio di Porfi • 26: Sorridi, piccola Anna • Le serie post-WMT • L’eredità ]


All images are copyright to their respective owners and are protected under international copyright laws. No copyright infringement or commercial benefits intended. All pictures shown are for illustration purpose only. All rights reserved.

©NIPPON ANIMATION CO., LTD. / ©NIPPON ANIMATION・FUJI TV

Commenta !

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi