Un anno senza te: riuscirò a superarlo

Dimensione Fumetto dedica uno speciale in tre parti a Un anno senza te, una graphic novel tutta italiana scritta da Luca Vanzella, disegnata da Giopota e pubblicata da BAO Publishing. In questo primo articolo (mamma che emozione essere il primo) proverò a spiegarvi a parole mie perché è bello e dovete comprarlo e leggerlo!


Charlotte: «Per dimenticare ci vuole almeno la metà del tempo che si è stati insieme».
Carrie: «Quindi la matematica è una certezza anche in amore?»

(da Sex and the city)

Ovviamente no, mia cara Carrie, «non esistono leggi d’amore», anche Marco Ferradini lo diceva.

Non importa quanto una storia possa esser durata, tre anni, due settimane, ognuna necessita di un tempo di metabolizzazione. La soluzione potrebbe essere perdonare chi ti ha fatto del male, smettere di portare rancore e decidere di conservare solo i ricordi belli di una storia conclusa. Oppure ci si potrebbe buttare in un nuovo lavoro, una nuova vita, un trasferimento, con il rischio però di fuggire dal dolore e ritrovarselo lì quando meno te l’aspetti.

Antonio è un ragazzo di provincia, semplice, laureando in Storia a Bologna, giovane e per molti versi inesperto nei confronti della vita e dell’amore, come quello con Tancredi che si è appena concluso; il dolore è forte, il rapporto breve ma intenso ha lasciato un segno indelebile e note di tristezza cospargono il pavimento di casa. Zeno, Anita e Tobia sono tre fidati amici che lo aiuteranno a rialzarsi assistendolo lungo il suo percorso di interiorizzazione, un percorso in cui lo vedremo cadere più volte, dove spesso un messaggio verrà inviato immediatamente seguito da pentimento, dove il ricordo è un emofene, un fischio continuo, una nota costante, un sentimento che continua a riemergere e che solo il tempo aiuterà a non sentire più. La stretta al cuore che si ha rivedendo il proprio ex è forte, ma come potrebbe essere quella di vedere due tuoi ex che stanno assieme? E allora giù di gin tonic, un abbraccio e tutto passa.

La storia raccontata da Vanzella è delicata, le vicende sono dolci, poetiche… La cosa che più ho apprezzato leggendo questa graphic novel è stata la totale assenza di riferimenti al mondo LGBT, nonostante l’amore raccontato fosse tra due uomini: quello a cui assistiamo è solo il percorso di crescita di Antonio e il fatto che sia innamorato di Tancredi è solo un particolare non essenziale alla storia. Il rischio che il libro potesse essere un manifesto dell’amore rainbow era alto, ma la bravura degli autori ha evitato un’inutile ghettizzazione dell’opera, la naturalezza con cui tutto viene raccontato rende la lettura piacevole e scorrevole. L’impronta di Vanzella è ben evidente, tutte le sue opere sono sempre un mix bilanciato tra realtà e surrealismo e questa non fa eccezione, la metafora dei fiocchi di neve che cadono grossi come conigli è di una raffinatezza unica.

Tavola di "Un anno senza te" di Luca Vanzella e Giopota.Perfettamente abbinato risulta il tratto di Giopota, Giovanni Pota, che nonostante sia alla sua prima pubblicazione lunga, non sembra minimamente temere l’accostamento a un veterano del settore come Vanzella. Il suo tratto delicato ma deciso, dalle forme sinuose e non spigolose, riescono a trasportare su carta con molta maestria gli stati d’animo del protagonista, e a delineare perfettamente le location dove si svolge la storia, per prima Bologna, che in questo libro viene rappresentata magica e surreale.

Numerose sono poi le citazioni nerd sparse qua e là per tutto il racconto a partire dal monumento celebrativo a Lady Oscar (nel finale del primo capitolo ci avevo visto una citazione a Dragon Ball, ma sono stato smentito dall’autore, probabilmente la mia formazione nerd mi devia).

L’edizione BAO è sempre pregiata, ormai questa casa editrice ci sta viziando e anche questa pubblicazione è stata curata sotto ogni aspetto, la carta interna è corposa, di buona grammatura e garantisce una resa di stampa molto buona, la copertina in cartonato ha dei particolari evidenziati in vernice UV e alcuni sottolineati da una stampa a secco che genera un piacevole effetto di bassorilievo.

In conclusione consiglio la lettura a tutti, di qualsiasi orientamento voi siate, perché l’amore è universale, come i sentimenti e questa graphic novel li racconta molto bene!

Editore: BAO Publishing
Autori: Luca Vanzella, Giopota
Genere: Imparare a impararsi
Pagine: 224
ISBN: 978-88-6543-878-7
Formato e rilegatura: Cartonato 16×23
Data di pubblicazione: 25/05/17
€ 20.00

Segui Dimensione Fumetto anche su Facebook!

Commenta !

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi