Zagor

In libreria “MAGICO VENTO. LA GUERRA DELLE BLACK HILLS” e “ZAGOR. OCEANO”

Comunicato Stampa

In un sapiente mix di finzione e realtà storica i nuovi volumi di Sergio Bonelli Editore ci guidano alla ricerca di tesori caraibici e poi nel cuore delle Black Hills, sulle tracce di Cavallo Pazzo

Nelle librerie italiane a partire dal 16 giugno

Arrivano sugli scaffali delle fumetterie (il 15 giugno) e delle librerie italiane (il 16 giugno) i nuovi volumi del catalogo di Sergio Bonelli Editore.

ZagorSi comincia con Zagor. Oceano, scritto dal creatore del personaggio, Guido Nolitta (pseudonimo di Sergio Bonelli), e reso in immagini dalla matita del suo ideatore grafico, Gallieno Ferri. In questo volume, che vanta l’introduzione dello scrittore Fabio Genovesi (che nel 2015 si è aggiudicato il Premio Strega Giovani con il romanzo Chi manda le onde), il simpatico e maldestro “Digging” Bill ha trovato la mappa dov’è indicato il luogo dove, secoli prima, era affondata l’Esmeralda, la nave del capitano Maldonado. Inizia così una mirabolante avventura nel Mar dei Caraibi, che vedrà Zagor, Cico e l’equipaggio della Golden Baby alle prese con tesori sommersi, contrabbandieri senza scrupoli, feroci pirati, acque infestate dagli squali. Fino al sorprendente finale che svelerà cosa contiene il forziere del tesoro…

Spiega Genovesi “L’Avventura è così, magari puoi decidere se tuffartici o meno, ma una volta che ci sei dentro non sai più quando ne uscirai, giri e giri nel suo vortice e dove ti porta lo sa solo lei. È quello che succede in questa storia portentosa, firmata dai due padri dello Spirito con la Scure, che inizia proprio come l’“Odissea”: dopo un’epica impresa, i protagonisti stanchi ma soddisfatti si preparano a tornare a casa, solo che il ritorno si rivelerà più complicato e periglioso dell’impresa stessa”.

Magico Vento. La guerra delle Black Hills è invece una saga appassionante, lunga oltre 500 pagine e suddivisa in cinqueMagico Vento capitoli. Si tratta innegabilmente di uno dei vertici raggiunti dalla serie creata nel 1997 da Gianfranco Manfredi con protagonista Ned Ellis, che per i bianchi è un ribelle, un rinnegato, un killer. Per i Sioux invece, che lo hanno accolto tra loro e ribattezzato Magico Vento, è un “uomo strano”, cioè uno sciamano, un guerriero e uno spirito inquieto, imprevedibile e fuori da ogni regola. Una scheggia di metallo conficcata nel suo cervello ha cancellato in lui ogni memoria del passato, ma in compenso gli ha donato una straordinaria capacità di intuire il futuro attraverso inquietanti visioni e premonizioni. In quest’unica, lunga epopea, presentata da un’inedita copertina di Pasquale Frisenda, le vicende di Magico Vento si incrociano con quelle di grandi personaggi della Storia del West, come il Generale Custer e Cavallo Pazzo, sul drammatico sfondo delle guerre indiane delle Black Hills, le colline sacre ai Lakota, che avrebbero finito per segnare il destino dell’intero popolo rosso.

 

Spiega Manfredi: “Trovai in Bonelli un opuscolo pubblicato da poco che elencava e classificava circa duecento storie a fumetti apparse sul Little Big Horn. Anzitutto mi chiesi come mai tanta insistenza su una battaglia durata pochi minuti, mentre non si era dedicata alcuna attenzione alla vera battaglia, cioè quella del Rosebud, avvenuta prima, e durante la quale si erano scontrati due veri geni militari: il Generale Crook e Toro Seduto, sotto la cui direzione agì, in quell’occasione, Cavallo Pazzo. Mi formai infine la convinzione che il Little Big Horn servì all’esercito per nascondere la bruciante sconfitta, anche sul piano tattico, subita al Rosebud. Dunque mi concentrai molto sulla battaglia del Rosebud, che non era stata raccontata abbastanza. Il drammatico destino di Custer servì politicamente a diversi usi, comunque lo si sia interpretato. Morte di un eroe? Se era così, Custer andava vendicato. Dunque il Little Big Horn venne usato come pretesto per scatenare una guerra di sterminio. Fine inevitabile di un pazzo scriteriato? Questa interpretazione scaricava l’esercito da molte responsabilità attribuendo tutta la colpa della sconfitta a Custer e occultando la bruciante, e mai ammessa, sconfitta di Crook al Rosebud. Il massacro del Little Big Horn, per i suoi aspetti sacrificali, era destinato a scolpirsi nell’immaginario popolare, magari in modi opposti, ma restando esemplare. Però la realtà storica è cosa ben diversa dalle leggende, e anche se alla fine vince sempre la leggenda (come disse John Ford), lo scrupolo critico che deriva dallo studio della Storia va sempre mantenuto, se non altro per evitare che la leggenda venga utilizzata dalla propaganda”.

TexSempre dal 16 giugno sarà in libreria anche Tex. L’eroe e la leggenda di Paolo Eleuteri Serpieri. Questo è il primo volume di una nuova serie di albi cartonati “alla francese” dedicati al famoso ranger creato da Gian Luigi Bonelli. E la serie non poteva che aprirsi con Serpieri, il grande fumettista, apprezzato in tutto il mondo per i suoi volumi western e qui per la prima volta alle prese con Tex. L’eroe e la leggenda è interamente curato dall’autore di Druuna, dal soggetto alla sceneggiatura, dai  disegni ai colori, e con esso Serpieri compone uno sguardo inedito sul mito del ranger con un giovane Tex e un giovane Carson alle prese con centinaia di Comanches selvaggi, in un’atmosfera da leggenda western.

Dallo scorso settembre Sergio Bonelli Editore ha fatto il suo debutto nelle librerie italiane (oltre che nelle fumetterie naturalmente) proprio con il suo marchio, anziché su licenza come era accaduto in passato. L’obiettivo è quello di creare mese dopo mese un catalogo che resti sempre disponibile e che proponga sugli scaffali di librerie e fumetterie volumi di diverso formato dedicati agli eroi Bonelli del passato e del presente. Sia per il pubblico di sempre, sia per lettori nuovi, esattamente come accade per i grandi classici che, di generazione in generazione, passano di mano in mano rivelandosi, ad ogni lettura, sempre più moderni.

Tutti i titoli disponibili sono indicati a questo link:

http://www.sergiobonelli.it/sezioni/3460/in-libreria

Le prossime uscite in libreria sono costantemente aggiornate qui:

http://www.sergiobonelli.it/sezioni/3461/prossimamente-in-libreria

 

ZAGOR. OCEANO

Uscita: 15/06/2016 in fumetteria, 16/06/2016 in libreria

Soggetto: Guido Nolitta

Sceneggiatura: Guido Nolitta

Disegni: Gallieno Ferri

Copertina: Gallieno Ferri

Tipologia: Brossurato

Formato: 16×21, b/n

Pagine: 400 ISBN 978-88-6961-078-3

Prezzo: 15 euro

Online e sui social:

http://www.sergiobonelli.it/scheda/libri/40748/Zagor–Oceano.html

https://www.facebook.com/ZagorSergioBonelliEditore

 MAGICO VENTO. LA GUERRA DELLE BLACK HILLS

Uscita: 15/06/2016 in fumetteria, 16/06/2016 in libreria

Soggetto: Gianfranco Manfredi

Sceneggiatura: Gianfranco Manfredi

Disegni: Darko Perovic, Pasquale Frisenda, Bruno Ramella, Frederic Volante, Goran Parlov, Giovanni Talami e Stefano Biglia Copertina: Pasquale Frisenda

Tipologia: Cartonato

Formato: 19 x 26 cm, b/n e colore

Pagine: 528

ISBN 978-88-6961-077-6

Prezzo: 27 euro

Online e sui social:

http://www.sergiobonelli.it/scheda/libri/40745/Magico-Vento–La-guerra-delle.html

https://www.facebook.com/SergioBonelliEditoreUfficiale

TEX. L’EROE E LA LEGGENDA

Uscita: 15/06/2016 in fumetteria, 16/06/2016 in libreria

Soggetto, sceneggiatura e disegni: Paolo Eleuteri Serpieri

Tipologia: Cartonato

Formato: 22 x 30 cm, colore

Pagine: 50

ISBN 978-88-6961-082-0

Prezzo: 6,90 euro

Online e sui social

http://www.sergiobonelli.it/

https://www.facebook.com/TexSergioBonelliEditore

ZAGOR ARRIVA IN DIGITALE CON VERTICOMICS!

Comunicato Stampa

Roma, aprile 2016 – Dal 20 aprile, sull’app Verticomics – il fumetto del giorno, arriva Zagor, il personaggio a fumetti creato da Sergio Bonelli e Gallieno Ferri, edito da Sergio Bonelli Editore. Verticomics pubblicherà in formato digitale il primo anno di storia editoriale dello Spirito con la Scure.

Dodici numeri in doppia edizione: Zagor a colori e Zagor Vintage (bianco e nero). Ogni numero avrà un costo di € 1.99 e, dalla prossima settimana, sarà possibile acquistare anche bundle da dodici numeri a € 23,98. Si parte mercoledì 20 aprile con i primi sei episodi, dal 27 saranno disponibili anche i numeri dal sette al dodici.

Una nuova e grande conquista per Verticomics che dopo Bao Publishing, Edizioni Star Comics, GRRRZ e Panini Comics, arricchisce il catalogo con un classico del fumetto italiano targato Sergio Bonelli Editore.

IMG_0467

VERTICOMICS è una società collegata a Verticalismi.it, primo laboratorio/magazine di fumetti online che offre spazio e organizza concorsi a premi e workshop per chi intende creare un fumetto concepito per l’esclusiva fruizione online. VERTICOMICS è controllata LVenture Group e fa parte del programma di accelerazione per start-up LUISS EnLabs.

DOVE TROVARE VERTICOMICS

Play Market: https://play.google.com/store/apps/details?id=com.VERTICOMICS.app

iTunes: https://itunes.apple.com/it/app/VERTICOMICS-fumetto-del-giorno/id989896754

Sito web: http://VERTICOMICS.com/

Facebook: https://www.facebook.com/VERTICOMICS

Twitter: https://twitter.com/VERTICOMICS

Instagram: https://instagram.com/VERTICOMICS/

Sito web: http://www.verticalismi.it

Facebook: https://www.facebook.com/Verticalismi

Twitter: https://twitter.com/verticalismi

Comica Manent

Comunicato Stampa

Comica Manent

Da Mercoledì 13 a Sabato 16 Aprile

Sede della Cooperativa Di Mano in Mano – Milano Viale Espinasse 99

In Cooperativa è il momento del fumetto: nella sede di Viale Espinasse 99 arriva Comica Manent, un evento dedicato interamente agli amanti dell’universo comics.

A partire da Mercoledì 13, fino a Sabato 16 Aprile, sarà disponibile una ricchissima selezione di migliaia di pezzi unici delle serie più amate, dal fumetto da sfogliare e da leggere degli anni 60 alle ultime uscite, dalle raccolte di figurine anni ’70 e ’80 alle fantasy cards più recenti, dai manga giapponesi fino al fumetto da collezionismo con alcuni titoli davvero introvabili; in più tantissime prime edizioni e qualche chicca che riguarda il fumetto Zagor.

L’evento è dedicato agli amanti del fumetto, agli appassionati alla ricerca del numero mancate per completare la propria serie preferita ma anche a chi vuole semplicemente curiosare e dare un’occhiata a tavole che sono vere e proprie opere d’arte.

Oltre alla grande quantità di fumetti in vendita, a Comica Manent i prezzi saranno davvero bassi come da tradizione per tutto ciò che viene venduto in Cooperativa.

Comica_Manent

La Cooperativa Di Mano in Mano da sempre si pone sul mercato con la professionalità e il senso etico proprio delle imprese sociali. Oltre alla cura degli spazi espositivi dedicati all’usato, la Cooperativa incentra la sua esperienza sulla realizzazione di progetti di inserimento lavorativo per persone che si trovano ad affrontare un disagio momentaneo della loro vita. L’evento sarà anche un’opportunità per conoscere questa realtà così eclettica e unica nel suo genere e per questo accattivante.

 

Titolo evento:

Comica Manent

Date e orari:

Mercoledì 13 Aprile: 15.00-19.00

Giovedì 14 Aprile: 15.00-19.00 Venerdì 15 Aprile: 15.00-19.00

Sabato 16 Aprile: 9.00-19.00

Ingresso: Libero

Luogo:

Negozio Di Mano in Mano in Viale Espinasse 99, 20156 Milano

Contatti:

tel: 0233400800

mail: contatti@dimanoinmano.it

Web:

www.dimanoinmano.it

Social:

facebook.com/dimanoinmano

twitter.com/dimanoinmano

instagram.com/dimanoinmano

pinterest.com/dimanoinmano

 

 

 

Sergio Bonelli presenta ZAGOR – IL RE DI DARKWOOD e DAMPYR – I MISTERI DI PRAGA

Comunicato Stampa

SERGIO BONELLI EDITORE

è  lieto di annunciare

l’uscita in libreria e fumetteria di

ZAGOR. IL RE DI DARKWOOD

DAMPYR. I MISTERI DI PRAGA

Questo mese arrivano sugli scaffali il volume che racconta le origini della storia di Zagor e quello che ci conduce, assieme al Harlan Draka, nel cuore di Praga Magica

Pochi protagonisti dei fumetti vantano schiere di fedeli lettori come Zagor, un personaggio che con le sue avventure attraversa i generi e che è nato ormai più di cinquant’anni fa da Guido Nolitta (pseudonimo di Sergio Bonelli) con il fondamentale contributo grafico di Gallieno Ferri. E probabilmente pochi personaggi sanno ammaliare, coinvolgere e far pensare quanto il dampyr inventato da Mauro Boselli, quell’Harlan Draka, figlio di un vampiro e di una donna umana, che combatte la sua guerra quotidiana contro i mille volti delle forze del male.

Così nel mese di febbraio Sergio Bonelli Editore pubblica a gran richiesta Zagor. Il Re Di Darkwood, un caposaldo della lunga saga di Zagor, la storia della sua vita raccontata dallo stesso Spirito con la Scure, e Dampyr. I misteri di Praga, il volume che ci conduce tra gli arcani e i segreti della città ceca vista dagli occhi del dampyr Harlan Draka.

 

ZagorIn Zagor. Il Re Di Darkwood, in fumetteria dal ieri in libreria dal 18 febbraio, veniamo trasportati in una malinconica giornata di pioggia, quando Cico trova casualmente il ritratto dei genitori di Zagor e spinge l’amico a narrargli il suo passato. Zagor, infatti, viveva con il padre e la madre in riva al torrente Clear Water, quando un giorno i Wilding furono attaccati dagli indiani Abenaki, guidati dal bianco Salomon Kinsky. Solo il piccolo Pat sopravvisse e a prendersi cura di lui fu da quel momento Wandering Fitzy, un ricco commerciante di Boston che aveva scelto di cambiare vita e di vivere nei boschi. Anche ora che è diventato adulto, Pat Wilding non riesce a placare la sua rabbia, ma vendicandosi scoprirà una terribile verità che cambierà per sempre la sua vita…

Il mondo di Zagor è un fantastico contenitore di storie, popolato di nemici implacabili, minacce senza speranza, tradimenti e vendette, ingiustizie e torti da riparare che vengono a turbare il quotidiano tran tran del nostro eroe, che altrimenti trascorrerebbe una vita tranquilla nella rigogliosa foresta immaginaria di Darkwood, in compagnia del suo inseparabile amico Cico, pacioso, irascibile e pasticcione messicano dalla fame inestinguibile. In questo volume il racconto in prima persona del passato di Zagor rappresenta un lungo, sconvolgente viaggio sulle tracce della sua leggenda, fino alla nascita dello Spirito con la Scure.

DampyrLa settimana seguente, il 23 febbraio in fumetteria e il 25 in libreria, arriva sugli scaffali anche Dampyr. I misteri di Praga di Mauro Boselli che ci condurrà per le vie di Mala Strana, lungo Ponte Carlo e le sponde della Moldava e tra le case di Vicolo d’Oro sulle tracce di Harlan Draka, il dampyr che combatte contro gli orrori, anche quelli nascosti nelle pieghe più riposte della realtà. Il suo indirizzo è in un luogo invisibile agli occhi umani: il “Teatro dei Passi Perduti” sull’Isola Kampa, a Praga. È qui che Harlan incontra l’ambiguo Nikolaus, assiduo frequentatore della birreria dell’Aquila Verde, e Caleb Lost, creatura misteriosa e angelica con le sembianze di un giovane David Bowie. E proprio questa città magica e leggendaria -mescolanza letteraria e fantastica di cultura slava, ebraica, tedesca e italiana- fa da sfondo, tra fantasmi, leggende, sculture in pietra, Golem, alchimisti, restauratori di libri rari e cliniche di antiche bambole, alle quattro avventure dal tono fantastico e onirico raccolte in questo volume e scritte da uno dei creatori della serie, Mauro Boselli.

Il personaggio che Boselli ha inventato con Maurizio Colombo è un duro, a volte cinico e sarcastico, ma in fondo un idealista e un romantico che ha giurato di dedicare la propria vita alla lotta contro la stirpe delle tenebre. Imperdibili i disegni, ricchi di suggestioni mitteleuropee, realizzati da Luca Rossi e Nicola Genzianella, che firma anche la copertina inedita.

——— 

Guido Nolitta (Sergio Bonelli)

Dietro lo pseudonimo di Guido Nolitta si nasconde l’editore Sergio Bonelli. Nato a Milano il 2 dicembre 1932, è figlio di Gianluigi Bonelli, il “papà” di Tex e di tanti altri eroi del fumetto italiano. L’esordio di Sergio Bonelli come autore di testi avviene nel 1958, quando traduce la serie argentina “Verdugo Ranch” e ne scrive l’episodio finale, facendolo illustrare da Franco Bignotti. Sempre di Bignotti è il primo personaggio creato da Nolitta: “Un ragazzo nel Far West” (1958). Nel 1961 insieme al disegnatore Gallieno Ferri, dà vita a “Zagor”, di cui firma quasi tutti gli episodi fino al 1980. Nel 1963 Nolitta mette in edicola “Il giudice Bean”, una mini-serie visualizzata da Sergio Tarquinio, al quale affiderà anche “Il ribelle” (1966). Nel 1975 tocca al “figlio” prediletto, “Mister No”, un pilota che agisce sullo sfondo del Sud America degli Anni Cinquanta. Nel 1977 sceneggia per Aurelio Galleppini il romanzo a fumetti “L’Uomo del Texas”, e comincia ad affidare allo stesso Galep e ad altri disegnatori alcune sue storie di Tex. Nel 1990, vara la mini-serie “River Bill”, illustrata da Francesco Gamba. Di fondamentale importanza l’attività di Sergio Bonelli come editore, che lo assorbe fino alla sua scomparsa, avvenuta a Monza il 26 settembre 2011.

 

Gallieno Ferri

Gallieno Ferri è nato a Genova il 21 marzo 1929. Dopo aver esercitato per alcuni anni la professione di geometra, risulta uno dei migliori disegnatori in una selezione operata dall’editore De Leo, che intendeva scoprire giovani talenti. Questo gli consente subito di illustrare due personaggi, “Il Fantasma Verde” e “Piuma Rossa”, siglando le tavole con il nome d’arte di Fergal. Nel 1949 gli viene affidata la prima serie del giustiziere “Maskar”, mentre i western “Tom Tom” e “Thunder Jack” rappresentano le tappe iniziali di una lunga e fortunata collaborazione con il mercato francese. Disegna, inoltre, le serie “Jolly” e “Capitan Walter”, uscite sulla rivista “Il Vittorioso”. Nel 1960, conosce Guido Nolitta (alias Sergio Bonelli), che gli affida la realizzazione grafica di “Zagor”, del quale illustrerà decine di storie e tutte le copertine. L’intenzione dei due autori è di dar vita a un character che incontri il favore dei più giovani, ma che, nel contempo, non scivoli nell’infantilismo e contenga tutti gli elementi tipici delle storie d’avventura, arricchendole con spunti presi da altri generi narrativi. Nel 1975 quando nasce un altro celebre eroe di Nolitta, “Mister No”, Ferri ne illustra il numero uno e le prime centoquindici copertine. Fra i saggi dedicati alla sua carriera, ricordiamo “Gallieno Ferri – Una vita con Zagor”, a cura di Moreno Burattini e Graziano Romani, (2009, Coniglio Editore).

 

Mauro Boselli

È nato a Milano il 30 agosto 1953. Sceneggiatore, redattore, traduttore, poligrafo, lavora da più di trent’anni nel campo dei fumetti. Dopo un’esperienza come assistente del creatore di Tex, Gianluigi Bonelli, e la realizzazione di pioneristici “fumetti in TV” (la serie “Tex & Company”, prodotta con Ferruccio Alessandri e Giorgio Bonelli), nel 1984 entra alla Sergio Bonelli Editore come redattore delle riviste “Pilot” e “Orient Express”. Factotum impegnato in traduzioni, revisioni, impaginazioni, correzioni, stesure di articoli e di “librini” allegati agli Speciali, Boselli scrive una prima storia di “Tex” con Gianluigi Bonelli, “La minaccia invisibile”, poi la mini-serie “River Bill”, su soggetto di Guido Nolitta. Il suo primo episodio di “Zagor”, personaggio di cui avrà la cura editoriale per oltre dieci anni, è del 1991. Nel 1994, con “Il passato di Carson”, entra nel ridottissimo staff di “Tex”. Nel 2000 crea, con Maurizio Colombo, la serie horror “Dampyr”. A tutt’oggi, Boselli ha realizzato più di trentamila pagine di fumetti per la Sergio Bonelli Editore e ha ricevuto svariati premi del settore. Dovuto alla sua penna è il romanzo “Tex Willer. La storia della mia vita”, autobiografia “ufficiale” di Tex, pubblicata da Mondadori. Dal 2012 è curatore di “Tex”.

 

Maurizio Colombo

È nato a Busto Arsizio (Varese) l’11 marzo 1960. Appassionato di cinema, negli anni Ottanta collabora alla realizzazione di documentari per la produzione “Corona Cinematografica” e per lo Stato Maggiore dell’Esercito. Nel 1990 è il coautore de “Lo schermo insanguinato”, scritto con Antonio Tentori, la prima guida completa al cinema fantastico italiano pubblicata nel nostro Paese. In seguito collabora a tre edizioni del Dylan Dog Horror Fest e redige alcune voci per “35 millimetri di paura”, libro dedicato al cinema fantastico mondiale. Dal 1992 lavora per la Sergio Bonelli Editore e, dopo aver scritto alcuni librini allegati agli albi speciali e alcuni soggetti per “Nick Raider” (tra cui “Città crudele” e “Immagini di morte”), entra a far parte della redazione Almanacchi, per i quali scrive vari testi. Sceneggia alcuni episodi di “Zagor” (per esempio, “La paura corre sul fiume” e “Una pallottola per Kelso”) e di “Mister No” (due titoli su tutti: “Uno straniero a Redención” e “C’era una volta a New York”). Insieme a Mauro Boselli, crea e sceneggia “Dampyr”.

 

Tutti i titoli disponibili sono indicati a questo link:

http://www.sergiobonelli.it/sezioni/3460/in-libreria

 

Le prossime uscite in libreria sono costantemente aggiornate qui:

http://www.sergiobonelli.it/sezioni/3461/prossimamente-in-libreria

 

ZAGOR. IL RE DI DARKWOOD

Soggetto: Guido Nolitta

Sceneggiatura: Guido Nolitta

Disegni: Gallieno Ferri

Copertina: Gallieno Ferri

Colori: GFB Comics

Tipologia: Cartonato

Formato: 22×31, colore

Pagine: 176

ISBN 978-88-6961-022-6

Prezzo: 24 €

http://www.sergiobonelli.it/scheda/39471/Zagor–Il-re-di-Darkwood.html

https://www.facebook.com/ZagorSergioBonelliEditore/?fref=ts

 

DAMPYR. I MISTERI DI PRAGA

Soggetto: Mauro Boselli

Sceneggiatura: Mauro Boselli

Disegni: Luca Rossi e Nicola Genzianella

Copertina: Nicola Genzianella

Tipologia: Brossurato

Formato: 16×21, b/n

Pagine: 416

ISBN 978-88-6961-023-3

Prezzo: 15 €

http://www.sergiobonelli.it/scheda/39472/Dampyr–I-misteri-di-Praga.html

https://www.facebook.com/DampyrSergioBonelliEditore