Nicolas David

MeckaZ – Scuola, Mecha e amori adolescenziali

Nell’istituto scolastico White Tiger si stanno per tenere i test che decreteranno la graduatoria di merito fra i club scolastici di mecha: solo il migliore potrà partecipare al torneo interscolastico e puntare così al professionismo.
I mecha sono diventati parte integrante della società, vengono utilizzati come macchine complesse per svolgere mansioni faticose, pericolose, miliari e per particolari attività sportive dove i piloti rappresentano dei veri e propri idoli ammirati da masse di adolescenti estasiati.
Nel piccolo club gestito da Pia e Mentin, perennemente ultimo a ogni test, qualcosa però è destinato a cambiare con l’arrivo di Tako: ragazzo all’apparenza non troppo sveglio, ma che cela un passato segreto.

Sono da sempre stato scettico nei confronti dei manga realizzati in occidente e più in generale in quei prodotti che non creano il nuovo da un qualcosa di esistente, ma si limitano a estrapolarne alcune caratteristiche dando vita a uno strano effetto déjà vu.
MeckaZ non si allontana da questa linea. È chiaro come l’autore sia stato influenzato da opere famose come Patlabor, Touch, Ranma ½, che le abbia studiate a fondo e fatte proprie.

Il lavoro di Nicolas David però mi ha stupito. Se durante la lettura ci si dimentica di avere tra le mani un albo “occidentale”, il piacere che ne deriva è autentico. Già dalle prime pagine si nota una buona impostazione delle tavole e della narrazione generale, che scorre senza particolari intoppi e al contrario riesce ad appassionare grazie a un buon ritmo generale persistente per tutto il volume che, una volta concluso, ti lascia quella sana curiosità nel voler scoprire come prosegue.
Il tratto e la caratterizzazione dei personaggi è figlia della più recente tradizione giapponese di genere shonen sportivo (o spokon per i più smaliziati) con linee pulite e rotonde, campiture leggere con un discreto uso di retini. Il design dei mecha è convincente e funzionale alla storia, nella quale non è richiesta particolare fedeltà tecnica o estrema dovizia di particolari.

Una valida lettura alternativa a quella di autori classici, coadiuvata da una edizione Mangasenpai con resa tipografica di alto livello con carta di buona grammatura e stampa senza imperfezioni, del tutto similare ai prodotti di case editrici italiane più blasonate.


Nicolas David
MeckaZ, vol. 1 di 3
Mangasenpai, 25 gennaio 2019
b/n, € 6,90