Lucca Comics & Games

Junji Ito a Lucca Comics & Games 2018

– Comunicato Stampa –

Dopo mesi di lavoro appassionato ma instancabile e interminabili contatti lungo l’asse Perugia-Lucca-Tokyo, Edizioni Star Comics e Lucca Comics & Games sono finalmente orgogliosi di poterlo annunciare: l’edizione 2018 del festival del fumetto più frequentato e famoso annovererà fra gli ospiti internazionali uno dei più amati, celebrati e stimati maestri del fumetto giapponese contemporaneo. Scrittore horror prolifico come Stephen King e visionario come Howard Phillips Lovecraft; autore raffinatissimo, un po’ mangaka e un po’ illustratore dal gusto europeista: signore e signori, diamo il benvenuto al maestro Junji Ito.

JUNJI ITO

Nasce nella prefettura di Gifu nel 1963.

Il suo debutto, avvenuto nel 1986 fra le pagine della rivista «Monthly Halloween» dell’editore Asahi Sonorama, gli vale la menzione d’onore alla prima edizione del Premio Umezz.

Tra le sue opere più conosciute troviamo Tomie, Uzumaki, Gyo, Kubitsuri kikyu, Nagai yume, Amigara dansou no kai, Shibito no koiwazurai, Ito Junji no neko nikki – Yon & Mu.

Attualmente sta lavorando a Ningen shikkaku (“Lo squalificato”), basato sull’omonimo romanzo di Osamu Dazai.

Da gennaio 2018 viene trasmessa in Giappone la serie animata Junji Ito Collection.

Il maestro Ito si presterà a numerosi eventi: showcase, press café, le consuete signing session – le cui modalità saranno rese pubbliche in seguito, e concordate con lo stesso autore e i suoi editor –, più altre entusiasmanti novità che riveleremo man mano che percorreremo la nostra “Road to Lucca 2018”. Tenete d’occhio il sito e i social di Edizioni Star Comics e di Lucca Comics & Games per rimanere sempre aggiornati!

Ciliegina sulla torta, il maestro Ito sarà anche protagonista di una mostra a lui dedicata presso il Palazzo Ducale, intitolata La spirale della mente, l’inferno della carne. Qui di seguito la presentazione ufficiale.

LA SPIRALE DELLA MENTE, L’INFERNO DELLA CARNE

Junji Ito (Gifu, 1963) lascia la professione di odontoiatra per dedicarsi a tempo pieno al fumetto. Se l’ispirazione per l’horror gli viene dai maestri giapponesi che l’hanno preceduto, come Hino e l’amatissimo Umezz, fin da subito Ito rivela una cifra stilistica originale e fortemente caratterizzante. Al tratto scarno e caricaturale dei suoi predecessori contrappone un minuzioso, elegante ed efferato realismo grafico, reso brutalmente efficace dalle sue approfondite conoscenze medico-anatomiche. Parimenti, le sue opere beneficiano di una rara capacità di comprensione ed espressione tanto delle profondità più recondite e contorte dell’animo umano, quanto di forme, deformità e mostruosità della società consumistica contemporanea.

 Così, se da un lato il suo body horror colpisce e intriga anche il pubblico mainstream, dall’altro Ito dissemina i suoi lavori di sottotesti – dall’introspezione psicopatologica alla critica sociale – riuscendo nella difficile impresa di essere pop e intellettuale allo stesso tempo. Sue tematiche principali sono i disturbi di percezione, le somatizzazioni ossessivo-compulsive, le paure ataviche, la fascinazione per l’autodistruzione, l’alienazione.

 Nello sviluppo del suo discorso artistico Ito pesca a piene mani da altre forme espressive come il cinema – Hitchcock, la fantascienza classica, i b-movie –, la letteratura – Lovecraft, King –, la pittura – Dorè, Escher, Bosch –.

 Svariate sue opere sono state trasposte in animazione e live-action, annoverando non di rado lo stesso Ito alla sceneggiatura.

Junji Ito è uno degli artisti che noi di Edizioni Star Comics abbiamo maggiormente amato nella nostra storia ultratrentennale. Lavorare alle sue opere è sempre un’emozione e un privilegio, al punto che per la prima volta abbiamo deciso di impegnarci in prima persona nell’organizzazione di una mostra, che si preannuncia indimenticabile. Un impegno iniziato molto mesi fa, prima ancora dell’esordio della collana «Umami» con il capolavoro Uzumaki, e destinato a culminare durante la kermesse lucchese.

Non vediamo davvero l’ora che giunga il 31 Ottobre, per poter finalmente incontrare il maestro Ito dal vivo. Nel frattempo, ci godremo l’emozione dell’attesa immergendoci nelle molte sue opere che pubblicheremo nei prossimi mesi!

UMAMI 1

UZUMAKI – SPIRALE n. 1

Junji Ito

15×21, B, col-b/n, pp. 336, con alette, € 16,00

Data di uscita: 21/03/2018, in fumetteria, libreria e Amazon

Isbn 9788822608567

 

UMAMI 2

UZUMAKI – SPIRALE n. 2

Junji Ito

15×21, B, col-b/n, pp. 336, con alette, € 16,00

Data di uscita: 26/04/2018, in fumetteria, libreria e Amazon

Isbn 9788822608611

 

UMAMI 4

FRAGMENTS OF HORROR vol. unico

Junji Ito

15×21, B, b/n, pp. 224,con alette, € 15,00

Data di uscita: 29/08/2018, in fumetteria, libreria e Amazon

Isbn 9788822609465

 

UMAMI 5

GYO – ODORE DI MORTE vol. unico

Junji Ito

15×21, B, b/n, pp. 416,con alette, € 18,00

Data di uscita: 24/10/2018, in fumetteria, libreria e Amazon

Isbn 9788822610423

 

UMAMI 6

REMINA – L’ASTRO INFERNALE vol. unico

Junji Ito

15×21, B, b/n, pp. 296, con alette, € 16,00

Data di uscita: 28/11/2018, in fumetteria, libreria e Amazon

Isbn 9788822611369

 

MUST 91

LO SQUALIFICATO n. 1

Junji Ito

13×18, B, b/n, pp. 216, con sovraccoperta, € 6,90

Data di uscita: 17/10/2018, in fumetteria, libreria e Amazon

Isbn 9788822610782

 

MUST 92

LO SQUALIFICATO n. 2

Junji Ito

13×18, B, b/n, pp. 200, con sovraccoperta, € 6,90

Data di uscita: 14/11/2018, in fumetteria, libreria e Amazon

Isbn 9788822610799

 

STORIE DI KAPPA 282

DISSOLVING CLASSROOM vol. unico

Junji Ito

13×18, B, col-b/n, pp. 176, con sovraccoperta, € 8

Data di uscita: 28/11/2018,in fumetteria, libreria e Amazon.

Kimi no na wa. (e molti altri film) al cinema con Dynit

Durante la conferenza stampa tenutasi a Lucca Comics & Games, la mostra-mercato del fumetto più grande del mondo (considerando che il Comiket di Tokyo, benché accolga oltre il doppio dei visitatori, è in realtà dedicato quasi esclusivamente alle doujinshi), lo scorso 29 ottobre la casa editrice Dynit ha tenuto fede al suo nome mostrandosi particolarmente dinamica e annunciando una gran quantità di titoli, ben nove, che verranno distribuiti lungo tutto il 2017, sia al cinema tramite i distributori Nexo Digital e Minerva Pictures, sia on-line sulla piattaforma VVVVID.

Ecco una carrellata dei titoli presentati, nell’ordine cronologico con cui verranno distribuiti.

Annunci Dynit per il 2017: "your name.".

your name. / Al cinema con Nexo Digital il 23, 24 e 25 gennaio.

Si tratta nientepopodimeno che del celeberrimo Kimi no na wa., l’ultimo film di Makoto Shinkai che ha sbancato i botteghini giapponesi arrivando a lambire gli incassi di Hayao Miyazaki e superando anche Godzilla Resurgence di Hideaki Anno. Il film ormai è uscito da quasi due mesi e ancora continuano a fioccare hashtag su Twitter per segnalare di essere andati in uno dei luoghi reali del film, o chi si è stati nella propria vita precedente, o qual è la propria scena preferita, o altro ancora: un vero e forte impatto sociale. your name. (titolo internazionale scelto anche da Dynit e quindi da ora in poi anche titolo italiano) è la storia di Taki e Mitsuha che si scambiano i sogni, i corpi e le vite per salvarsele a vicenda, in un film che parte come una commedia degli equivoci e diventa pian piano un’avventura sentimentale. Nonostante la trama non particolarmente originale, i temi già molto sfruttati dall’animazione giapponese, e la preoccupante ripetitività stilistica e narrativa del regista, il film rifulge di una straordinaria qualità visiva nella ricchissima tavolozza dei colori e nei meravigliosi paesaggi che faranno felici i nippofili. Da vedere su grande schermo.

Per maggiori dettagli, leggi la recensione completa di your name. (senza spoiler!) QUI.

Annunci Dynit per il 2017: "Yu-Gi-Oh! - Il lato oscuro delle dimensioni".

Yu-Gi-Oh! Il lato oscuro delle dimensioni / Al cinema con Nexo Digital il 10, 11 e 12 marzo.

Uscito in Giappone lo scorso aprile, Yu-Gi-Oh! Il lato oscuro delle dimensioni è il terzo film cinematografico del franchise tratto dal fumetto di Kazuki Takahashi ed è stato realizzato per festeggiare il ventennale della serie. Dato il suo scopo celebrativo, il film è stato scritto da Takahashi stesso realizzando un sequel del fumetto, ma con i personaggi della sua prima parte, ovvero Yugi Muto e Seto Kaiba, per mettere d’accordo vecchi e nuovi fan.

Annunci Dynit per il 2017: "Oltre le nuvole, il luogo promessoci".

Oltre le nuvole, il luogo promessoci / Al cinema con Nexo Digital il 17, 18 e 19 aprile.

Quarta opera di Makoto Shinkai e suo primo lungometraggio dopo due corti e un medio, Oltre le nuvole, il luogo promessoci è uscito in Giappone a fine 2004 e arriverà per la prima volta in Italia l’anno prossimo. Come in tutti i film di Shinkai, anche qui abbiamo la storia di un lui e una lei che si amano senza saperlo e sono divisi dal tempo, dallo spazio e da un terzo elemento che varia da film a film: in Voices of a Distant Star era lo spazio siderale, in 5 cm al secondo gli orari dei treni, ne Il giardino delle parole la posizione sociale dei personaggi, in your name. le stelle cadenti, e in questo caso la Guerra fredda. Come al solito, però, la fantasia coloristica di Shinkai non solo aiuta a salvare le sue sceneggiature ripetitive, ma eleva i suoi film a veri inni d’amore per il paesaggio giapponese.

Annunci Dynit per il 2017: "Mobile Suit Gundam Thunderbolt - December Sky".

Mobile Suit Gundam Thunderbolt – December Sky / Al cinema con Nexo Digital il 16 e 17 maggio.

Non c’è scusa che regga: non ci si può definire dei veri otaku se non si conosce Mobile Suit Gundam, perché del grande mondo degli anime questa saga di fantascienza rappresenta la parte in assoluto più ricca, complessa, stratificata, significativa, influente e amata dal pubblico, nonché uno dei suoi zenith anche in termini economici. Thunderbolt è una nuova saga nel grande affresco UC, iniziata come fumetto nel 2012 e interquel alla serie originale del 1979: questo film December Sky è quindi assolutamente un must per tutti i fan del guerriero corazzato mobile, soprattutto per quelli d’annata.

Annunci Dynit per il 2017: film di "Death Note".

Film dal vivo di Death Note / Media e data di uscita non specificati.

Probabilmente l’opera più significativa degli anni 2000, Death Note è iniziato come fumetto nel 2003 ed è poi diventato un cartone animato, ma la vera svolta che ha portato a questo titolo la grande celebrità popolare in Giappone sono stati i film cinematografici dal vivo. Le prime due pellicole gemelle Death Note e Death Note: The Last Name sono uscite nel 2006 dirette da Shusuke Kaneko (uno specialista di adattamenti da manga fin da inizio carriera con 1999 nen no natsu yasumi) e ripercorrono abbastanza fedelmente i primi sei volumi del fumetto, ma soprattutto hanno trasformato Ken’ichi Matsuyama, l’attore che interpreta L, da strambo caratterista di personaggi freak a stella di prima grandezza del cinema giapponese; la sostituzione di Matsuyama con Keith Stanfield nell’imminente remake americano di Death Note ha generato una sollevazione popolare all’interno del fandom in patria e nel mondo. Nel 2017 usciranno quindi in Italia ben quattro film di questo franchise: i primi due giapponesi, il recente quarto giapponese (il terzo L change the WorLd era uno spin off slegato dalla serie) e infine quello americano. Brace yourself.

Annunci Dynit per il 2017: "Shin Godzilla".

Shin Godzilla / Al cinema con Minerva Pictures in data non specificata.

Benché superato al botteghino (solo da) your name., il film giapponese più atteso, discusso, studiato, analizzato, amato e forse anche odiato del 2016 è senza dubbio Godzilla Resurgence di Hideaki Anno. È anche il film più complesso dell’anno, già a partire dai titoli che si prestano a numerose interpretazioni metaforiche e soprattutto usi: all’annuncio del film il regista dichiarò che il titolo giapponese era Shin Godzilla e quello internazionale Godzilla Resurgence, poi però per la versione americana è stato specificatamente richiesto di mantenere il titolo originale (benché contenga dei giochi di parole incomprensibili in inglese) e ora anche la Dynit lo ha annunciato con il titolo Shin Godzilla, che quindi da questo momento in poi diventa il titolo ufficiale italiano. Quindi Godzilla Resurgence cos’era, solo un sottotitolo in inglese perché cool? Comunque lo si chiami, questo è il film dell’anno insieme a your name.: sono entrambi film di registi d’animazione, otaku, discepoli di Miyazaki, con uno stile riconoscibile e influente, e amatissimi. La differenza sta nel fatto che your name. è stato visto dal pubblico generalista, mentre Shin Godzilla dal pubblico otaku che lo ha subito riconosciuto come cult (è ancora in protezione in alcuni cinema dopo oltre tre mesi dall’uscita). Da vedere, e da discutere dopo la visione.

Per maggiori dettagli, leggi la recensione completa di Shin Godzilla (senza spoiler!) QUI.

Annunci Dynit per il 2017: "Vicky il vichingo e il tesoro degli dei".

Vicky il vichingo e il tesoro degli dei / Media e data di uscita non specificati.

È il secondo dei due film dal vivo dedicati al piccolo vichingo uscito dalla penna dello svedese Runer Jonsson, la cui serie animata del 1974 è moderatamente nota in Italia, ma estremamente celebre in Spagna e ancor di più in Germania, tant’è vero che in quest’ultimo paese nel 2009 ne fu realizzato il primo film dal vivo e nel 2011 questo secondo Vicky il vichingo e il tesoro degli dei. Per chi non ne ha visto il cartone animato sulla Rai negli anni ’70 e ’80, la storia ruota intorno a un villaggio vichingo il cui capo Halvar ha un figlioletto brillante e solare, ma timidino e pauroso di tutto: Vicky, ovvero esattamente il contrario di un tipico vichingo. Con lui ci sono la sua amica Ylvi e tutto il cast del villaggio paragonabile a quello gallo di Astérix, solo che come nemici non hanno i romani bensì i pirati. Il film ha connotati comici slapstick e un protagonista positivo: perfetto per essere visto dai genitori con i bambini.

Annunci Dynit per il 2017: "Kiseiju - L'ospite indesiderato".

Kiseiju – L’ospite indesiderato / In streaming su VVVVID in data non specificata.

Kiseiju è stato uno dei maggiori successi fra le opere off del fumetto giapponese anni ’90. Hitoshi Iwaaki ha scritto l’opera fra il 1988 e il 1995 e per lungo tempo non si è nemmeno pensato a trasporla in altri media dato il suo contenuto disturbante, finché la scarsità di idee degli anni ’10 non ha costretto i produttori a recuperare le migliori opere del passato non ancora convertite in animazione. Ecco quindi che fra il 2014 e il 2015 sono usciti ben due film e una serie anime di Kiseiju, tutte opere a metà fra fedeltà estrema e il tradimento della serie originale: nella serie animata, ad esempio, il design dei personaggi è totalmente diverso da quello di Iwaaki, al punto da essere irriconoscibile se non fosse per la presenza dell’ospite indesiderato del titolo, Migi. Il protagonista Shinichi indossa gli occhiali perché ora sono un accessorio di gran moda? Possibile. Detto questo, Kiseiju è riconosciuto come un’opera di grandissimo valore e si aspettava da anni che avesse un anime che lo celebrasse adeguatamente.

Annunci Dynit per il 2017: "Death Parade".

Death Parade / In streaming su VVVVID in data non specificata.

Il fumetto e l’animazione giapponesi non sono mai stati lontani dalla narrativa di genere, soprattutto dall’horror morale e dall’horror fantastico, ma è da Death Note in poi che il concetto della morte è stato sdoganato e da momento tragico è diventato un elemento narrativo come tanti altri. Nel fumetto di Ohba & Obata la quantità di morti strumentali alla trama è incalcolabile, e da allora shinigami, angeli neri, scheletri, pompe funebri e parche varie sono all’ordine del giorno. Death Parade è l’ultimo di questa serie di titoli e presenta l’oltretomba come un bar dove si gioca d’azzardo… con la morte.

Insomma, dalle opere per gli hard otaku a quelle più leggere e romantiche fino all’intrattenimento per tutta la famiglia, quest’anno c’è solo l’imbarazzo della scelta in casa Dynit: non resta che prenotare il posto al cinema o piazzarsi davanti al proprio computer.

“Animeland – Racconti tra manga, anime e cosplay” di Francesco Chiatante

– Comunicato Stampa –

Venerdì 28 ottobre 2016 h. 13:00 Il documentario Animeland – Racconti tra manga, anime e cosplay, di Francesco Chiatante proiettato a Lucca Comics&Games il 28 ottobre nell’ambito dell’evento ’25 Anni Kappa’, alla presenza del regista e dei Kappa Boys

Sarà proiettato a Lucca Comics & Games, venerdì 28 ottobre, presso l’Auditorium San Girolamo a partire dalle ore 13:00 nell’ambito dell’evento ‘25 Anni Kappa‘ (dettagli su www.facebook.com/kappalabedizioni), il documentario Animeland – Racconti tra manga, anime e cosplay, opera prima diretta da Francesco Chiatante, che sarà presente alla proiezione con i Kappa Boys.

Il documentario, presentato in anteprima mondiale a Roma, alla nona edizione del Roma Fiction Fest, è ideato e interamente realizzato in low budget dal regista Francesco Chiatante, che ne ha curato anche montaggio, fotografia e post produzione. Il documentario è stato quindi proiettato in numerosi festival e rassegne tra cui il Lecce Film Fest, la rassegna Nemoland di Firenze, il Far East Fest 2016 di Udine e il Festival dell’Oriente di Roma. Una proiezione privata è stata quindi organizzata per i dipendenti della Rainbow, che produce il cartone animato Winx. Animeland è stato quindi presentato al BGeek – BariGeekFest, al festival Etna Comics di Catania e all’Isola del Cinema di Roma, sempre alla presenza del regista. Il 27 settembre scorso Animeland ha aperto il festival cinematografico Terra di Siena, quindi è stato proiettato a Chiavari (Genova), all’interno della rassegna FilmGreed16, organizzata dalla UICC – Unione Italiana Circoli Cinema e dal Circolo cinema Dodes’ka-den con il patrocinio del MIBACT.

Animeland è un vero proprio viaggio tra cartoni animati giapponesi e non, manga, anime e cosplay, attraverso ricordi, aneddoti e sogni di personaggi degli ambiti più disparati il cui immaginario e la cui vita sono stati influenzati da fumetti e cartoni animati. Da Heidi a Goldrake, da Jeeg Robot a Dragonball e Naruto, passando per Holly e Benji, L’incantevole Creamy e Ken il guerriero, dalla fine degli anni Settanta è iniziata in Italia una vera e propria invasione “animata” giapponese. Animeland, più che un film è un “documento” che intende ricostruire e ripercorrere tutto quello che erano e sono poi diventati manga, anime e cosplay in Italia, segnando l’intero immaginario ‘pop’ delle generazioni degli ultimi quarant’anni con robot, maghette e orfanelli!

Numerosi gli intervistati nel film, dall’animatrice e mangaka Yoshiko Watanabe, già assistente di Osamu Tezuka, allo stilista Simone Legno alias Tokidoki, da cantanti come Caparezza, che nelle canzoni spesso introduce citazioni tratte da manga giapponesi, ad attori come Paola Cortellesi – che canta la sigla di un cartone animato della propria infanzia – e Valerio Mastandrea. Ma anche i racconti di Giorgio Maria Daviddi del Trio Medusa e una esclusiva intervista al misterioso cosplay Goldy. Registi italiani quali Maurizio Nichetti e Fausto Brizzi e registi stranieri come Shinya Tsukamoto e il Premio Oscar Michel Gondry, ma anche Masami Suda, animatore di cartoni animati quali Ken il guerriero, Kiss Me Licia e Yoichi Takahashi, autore di Holly e Benji.

Tra i nomi italiani spiccano quelli dei giornalisti Luca Raffaelli, filo conduttore del racconto e di Vincenzo Mollica, ma c’è spazio anche per un sociologo, Marco Pellitteri, per un saggista come Fabio Bartoli e per la squadra dei Kappa Boys, che per primi importarono i manga giapponesi in Italia. Il tutto con le musiche originali di Simone Martino, la consulenza artistica di Fabio Anastasio Zucchi e l’ufficio stampa di Carlo Dutto.
“Ho sempre sognato  – sottolinea il regista – di raccontare i mondi di manga, anime e cosplay a modo mio. E quale idea migliore del farlo coinvolgendo tutti i miei “miti”, creando un film da tutti i loro racconti? Con Animeland ho trovato il modo di poter contribuire a questi immaginari fantastici che hanno influenzato i ragazzi, per generazioni, da fine anni ’70 ad oggi!”.

IL REGISTA
Francesco Chiatante nasce a Taranto nel 1981, videomaker di cortometraggi, documentari, backstage e video. Studia all’Accademia di Belle Arti di Macerata “Teoria e Tecnica della Comunicazione Visiva Multimediale” e si specializza in “Arti Visive – Scenografia”. Approda a Roma nel 2007 per un Master in Effetti Speciali per il cinema. Negli ultimi anni ha lavorato per post-produzioni di film e fiction, collaborato come operatore video e montatore per una serie di progetti documentaristici prodotti e diretti da Franco Zeffirelli, diretto l’episodio ‘Iride’ del film indipendente a capitoli ‘Amores’ (Italia, 2013) e realizzato backstage dei film diretti da Ivano De Matteo ‘Gli equilibristi’ e ‘I nostri ragazzi’ (vincitore del Premio Miglior Backstage 2015 – Festival del Cinema Città di Spello) e della serie TV RAI ‘Il sistema’ diretta da Carmine Elia. Animeland – Racconti tra Manga, Anime e Cosplay, del 2015, è il suo esordio nel lungometraggio.

Tunué a Lucca Comics & Games 2016

– Comunicato Stampa –

Sta finalmente per arrivare il Lucca Comics & Games 2016, uno degli appuntamenti fieristici più seguiti e importanti d’Europa.
Da venerdì 28 ottobre fino a martedì primo novembre la Tunué sarà quindi nella bella provincia toscana, e più precisamente allo stand E140, al centro di piazza Napoleone, di fronte alla statua. 

Una larga parte del palcoscenico sarà dedicata, come di consueto, all’universo di Monster Allergy, che approderà a Lucca con Monster Allergy Domulacrum, del team CentomoArtibaniBarbucciCanepa, per la collana Tipitondi, il nuovo, incredibile capitolo della serie, che sarà presente a stand con tutti i prodotti usciti finora, dai cofanetti agli spillati fino alla Monster Allergy Collection 1, i primi tre episodi delle avventure di Zick ed Elena Patata, in una cornice, quella di Oldmill Village, popolata da creature mistiche e mostruose: una girandola continua di invenzioni e colpi di scena. Un mondo, quello di MA, che si potrà ritrovare anche nel Monster Allergy restaurant, al ristorante Gli Orti di via Elisa, in via Elisa 17 a Lucca, all’interno di un ambiente completamente dedicato all’universo di Zick ed Elena Patata.

Per Tunué a Lucca ci saranno ben 28 autori, come potete vedere nell’elegante tabella qui sotto, con i giorni e gli orari precisi delle loro presenze a stand.
tunu_lucca2016

Altro elemento fondamentale in quel di Lucca saranno le novità, mai come quest’anno di portata devastante; due esempi su tutti: L’approdo di Shaun Tan, per la collana Mirari, che esalta il potere della narrazione silenziosa, in un classico contemporaneo realizzato da un premio Oscar, e Il graphic novel. Storia del romanzo a fumetti e del rapporto fra parola e immagine, di Andrea Tosti per la collana Lapilli Giganti, un viaggio alle origini del romanzo illustrato: la nascita, lo sviluppo e tutte le sfaccettature di uno stile di narrazione sempre più in crescita. Un saggio completo e dettagliatissimo, fondamentale per addetti ai lavoristudiosi e semplici appassionati del graphic novel.

Mentre sono due gli eventi da non perdere per nessuna ragione: quello del 29 ottobre alle 17, quando, nello spazio Si6 – Auditorium Fondazione Banca del Monte, si terrà la presentazione dell’importantissimo saggio di Andrea Tosti Il graphic novel, in un appuntamento dal titolo: Graphic novel – la storia del romanzo grafico ieri e oggi. Altre date cruciali saranno quelle che vanno dal 26 ottobre al 3 novembre, con l’esposizione delle tavole del graphic novel Dorando Pietri allo SmArt Hotel Bartolini di Montecatini Terme, a pochi chilometri dalla fiera. Qui saranno esposte le immagini del lavoro targato Antonio Recupero e Luca Ferrara, e dedicato all’epopea di Dorando Pietri, l’atleta emiliano che, pur tagliando per primo il traguardo alla maratona dei giochi olimpici di Londra nel 1908, perse la medaglia d’oro.

Non mancheranno come sempre anche gli ambienti completamente targati Tunué, come la libreria Tunué, nei pressi di piazza Napoleone. Nel cuore dell’appuntamento fieristico, infatti, ci sarà una libreria targata Tunué: la libreria Pensieri Belli, che per l’occasione diventerà ovviamente libreria Tunué. La struttura ospiterà una larga parte del nostro catalogo, nonché molti dei nostri autori, che si recheranno lì per autografi, sketch e chiacchiere con i lettori.

Anteprima Lucca – MARTIN MYSTÈRE, LE NUOVE AVVENTURE A COLORI

– Comunicato Stampa –

DEBUTTA IN ANTEPRIMA ASSOLUTA A LUCCA COMICS & GAMES MARTIN MYSTÈRE,LE NUOVE AVVENTURE A COLORI

martinmystere_coloriCome sarebbe stato Martin Mystère se fosse nato oggi, anziché nel 1982?

Lo svela la nuova miniserie dedicata al Detective dell’Impossibile: un viaggio tra le opere di Leonardo da Vinci, gli Uffizi, invincibili Golem, terrificanti Mummie, crudeli Demoni e gli insoluti misteri di Atlantide

Prendete le moderne teorie scientifiche sulla natura più intima della realtà tangibile. Immaginate un universo composto da infinite dimensioni parallele, separate l’una dall’altra da membrane di energia che impediscono a una realtà di sconfinare l’una nell’altra. Un equilibrio universale regolato, in una sorta di yin e yang globale dove gli opposti si attraggono, si scontrano e si bilanciano.

Per indagare sui misteri di un universo del genere, occorreva un personaggio speciale. Un Detective dell’Impossibile “nuovo”.

In molti conoscono Martin Mystère, il Detective dell’Impossibile che si occupa dei più incredibili misteri che costellano la nostra Cara Vecchia Terra. Ma Martin Mystère è nato nel 1982, quando il mondo era completamente diverso da quello di oggi, quando i computer cominciavano timidamente a entrare in qualche casa, quando internet e telefoni cellulari erano di là da venire. Molte cose sono cambiate da allora. Ma quindi: come sarebbe stato Martin Mystère se fosse nato oggi, trentaquattro anni dopo?

Nasce da qui Martin Mystère, le Nuove Avventure a Colori. Non un remake, non un reboot, non un prequel, né un ultimate, ma un po’ di tutte queste cose insieme: una serie dove i personaggi del Martin “classico” saranno ri-presentati in nuove e sorprendenti vesti. Martin Mystère, le Nuove Avventure a Colori – il cui primo episodio arriverà in fumetteria dal 3 novembre e in edicola dal 5 novembre – sarà presentato in anteprima assoluta a Lucca Comics & Games impreziosito da un cofanetto speciale che unirà il primo e il secondo numero – in anticipo di un mese –  in un packaging da collezione. Voluta e supervisionata da Alfredo Castelli, creatore di Martin Mystère, la nuova miniserie è curata da Giovanni Gualdoni, che coordina per l’occasione una ben oliata équipe di sceneggiatori, disegnatori e coloristi.

Spiega Alfredo Castelli: “Il progetto per Martin Mystère NAC (“Nuove Avventure a Colori”) è nato un paio di anni fa, quando era stata ventilata la possibilità di una serie televisiva dal vivo con le avventure del Detective dell’Impossibile; le trasposizioni tra un mezzo narrativo e l’altro impongono sempre cambiamenti, così provai a immaginare cosa avrei fatto io. Come prima cosa avrei ringiovanito Martin (che nel fumetto “classico” ha superato la settantina) per non trasformare la serie in una sitcom tipo “Villa arzilla”. Pur se con dispiacere, avrei eliminato Java, perché in un film realistico un uomo che si esprime ringhiando rischia di essere ridicolo. Avrei ambientato le vicende in Italia, un setting che ritengo ideale e che, oltretutto, avrebbe ridotto i costi di produzione. Ultimo, ma non certo per importanza, avrei svecchiato il ritmo della sceneggiatura, privilegiando sequenze brevi e incalzanti.

Dei telefilm non si fece niente, ma mi rimase la voglia di scoprire come sarebbe stato Martin Mystère se fosse stato ideato oggi anziché nel 1982, così proposi di realizzarne una versione a fumetti, e Davide Bonelli accettò coraggiosamente di correre il rischio. Per la prima volta nella storia della Casa editrice, il “romanzo” non fu scritto da autori singoli, ma da “I Mysteriani”, pseudonimo per un gruppo di sceneggiatori (Andrea Artusi, Diego Cajelli, Giovanni Gualdoni, Ivo Lombardo, Enrico Lotti, Andrea Voglino) coordinati da Giovanni Gualdoni e da me supervisionati con molta discrezione. Per quanto riguarda i disegnatori, presto scoprirete che non sono quelli della serie “classica”, ma autori nuovi o che vi hanno collaborato di rado.

Questo per la stessa ragione per cui non ho voluto scrivere io i testi: dopo tanti anni sarei (saremmo) ricaduto/i inevitabilmente nei consueti modismi narrativi e grafici, rischiando di produrre un clone ringiovanito a forza, con la pelle tirata e le labbra a canotto. A tutti, una buona e giovanile lettura”.

 

MARTIN MYSTÈRE, LE NUOVE AVVENTURE A COLORI

di Alfredo Castelli

 Pubblicata da:

SERGIO BONELLI EDITORE

Miniserie in 12 volumi

Ideazione e supervisione

Alfredo Castelli

Cura Editoriale

Giovanni Gualdoni

 

MARTIN MYSTÈRE, LE NUOVE AVVENTURE A COLORI N. 1

Ritorno all’Impossibile

Uscita:

anteprima a Lucca Comics & Games del primo e secondo volume in cofanetto

edizione fumetteria del n. 1: 3 novembre

edizione edicola del n. 1: 5 novembre

Sceneggiatura: “I Mysteriani”*

Disegni: Fabio Piacentini

Copertine: Lucio Filippucci

Colori: Daniele Rudoni

Prezzo: 2,00 Euro il primo numero e 4,90 Euro le uscite seguenti. Prezzo cofanetto Lucca Comics & Games: 8,00 Euro

94 pagine

 

Online e sui social:

 

#MMNAC

https://www.facebook.com/MartinMystereSergioBonelliEditore

http://www.sergiobonelli.it/albo/sezione-privata/41264/ritorno-all-impossibile.html

 

*Andrea Artusi, Diego Cajelli, Giovanni Gualdoni, Ivo Lombardo, Enrico Lotti, Andrea Voglino

ROAD TO LUCCA: LE COMUNICAZIONI STAR COMICS DEI PROSSIMI GIORNI

– Comunicato Stampa –

luccacomicsgames2016

LUCCA COMICS & GAMES 2016 è ormai alle porte, e, con essa, tutti gli eventi live targati Star Comics! L’evento più atteso è la sessione di autografi del maestro Kazuhiro Fujita, autore dell’osannato USHIO E TORA, capolavoro di cui presenteremo in anteprima in fiera i primi due volumi della versione Perfect Edition. Si avvicina dunque il giorno in cui riveleremo i vincitori dei concorsi INCONTRA KAZUHIRO FUJITA e LUCCA OFF… Ma non finisce qui: gli appassionati di Fujita sensei avranno un’altra, gradevole sorpresa che riveleremo nei prossimi giorni! Nei prossimi giorni tenete d’occhio il nostro sito e i nostri canali social!

Ecco a voi il calendario delle comunicazioni che saranno diffuse sul nostro sito ufficiale e sui nostri canali social:

Mercoledì 19 Ottobre, ore 15.00:

news con il programma completo delle nostre attività (allo stand Star Comics – Pad. Napoleone E159 e negli spazi dedicati all’interno del centro storico di Lucca);

Giovedì 20 Ottobre, ore 15.00:

news con i nomi dei vincitori del concorso INCONTRA KAZUHIRO FUJITA (saranno anche contattati singolarmente via email);

Venerdì 21 Ottobre, ore 15.00 :

pubblicazione di un’intervista esclusiva a Kazuhiro Fujita. Attenzione: ci sarà una ghiotta sorpresa per tutti i lettori!

Giovedì 27 Ottobre, ore 15.00:

news con i nomi dei vincitori del concorso LUCCA OFF (saranno anche contattati singolarmente via Facebook).

 

Non vi resta che seguire il nostro sito ufficiale e la nostra pagina Facebook, per essere costantemente aggiornati…. stay tuned!

 

LUCCA FESTEGGIA I 50 ANNI DI FUMETTO E GIOCHI IN CITTA’

– Comunicato Stampa –

Il Centro Fumetto “Andrea Pazienza” partecipa a Lucca Comics con due stand, due pullman, collaborazioni e presentazioni

Nozze d’oro per la città di Lucca con il gioco e il fumetto! Risale infatti al 1966 la prima edizione di Lucca Comics, che allora consisteva in un convegno per specialisti e collezionisti. Negli anni la manifestazione è cresciuta sino a diventare un gigante internazionale, con i suoi 400.000 visitatori.

Il Centro Fumetto “Andrea Pazienza” partecipa a questa manifestazione da trent’anni, presentando le proprie attività e valorizzando decine e decine di autori emergenti.

Per questa edizione, che avrà luogo dal 28 ottobre al 1 Novembre, il Centro si presenterà con ben due stand! Il primo sarà, come sempre, nell’area editori e presenterà le produzioni più fumettistiche. Il secondo sarà invece posizionato per la prima volta nell’area Games e presenterà il nuovo gioco di carte Post Mortem, un incrocio fantasioso tra la briscola e Yu-Gi-Oh che sta riscuotendo parecchio interesse, anche da parte di alcuni editori.

cover-web-pigoliSaranno poi presentate le nuove produzioni degli autori del Centro: il secondo capitolo di “Bittersweet Superstories”, a cura di Ludovico Miragoli, Valeria Corradi e Federico Pederneschi, “Apatya”, convincente lavoro di Mattero Pigoli, e “Dream Eater”, un manga all’italiana realizzato dalla giovanissima Beatrice Grossi, un talento di soli diciotto anni.

Non è finita qui. Il Cfapaz si presenterà anche con “Progetto Uranus” e “La matrice del Caos”, due volumi a tiratura limitata che raccolgono le miniserie di Francesca Follini e Alessandro Fusari, autori cresciuti con il Centro e oggi impegnati con importanti editori italiani ed esteri.

E’ in preparazione anche un albetto realizzato dai giovani autori dei corsi di fumetto, tutto dedicato al gioco di carte Post Mortem, creato da Michele Nazarri con la collaborazione di Valeria Corradi.

Infine il Centro collabora nella gestione del programma della manifestazione. Michele Ginevra e i già citati Miragoli, Pederneschi e Corradi sono anche nello staff culturale.

Per tutti gli interessati a visitare Lucca Comics & Games, il Centro Fumetto come ogni anno organizza due pullman. Il primo partirà domenica 30 ottobre alle ore 7.00 dal Piazzale di Porta Venezia, antistante alla sede dei Vigili Urbani (ritrovo ore 6.45), il secondo lunedì 31 Ottobre, con le stesse modalità. Per entrambe le giornate il rientro è previsto verso le ore 21.00.

Il costo è di Euro 46 per la giornata del 30 Ottobre e 44 euro per il 31 Ottobre e comprende il biglietto d’ingresso alla fiera e il relativo braccialetto. E’ possibile prenotare anche solamente il pullman (quota di partecipazione Euro 30.00).

Per le iscrizioni è possibile rivolgersi al Centro Fumetto negli orari di apertura al pubblico (dal lunedì al sabato 16-18.30, mercoledì anche 10-12) o telefonare allo 037222207. L’iscrizione è formalizzata nel momento del versamento della quota.

Continuano nel frattempo le iscrizioni per i Corsi 2016-17 di fumetto per ogni età e abilità. Per maggiori informazioni e per i programmi dettagliati dei Corsi è possibile contattare gli operatori del Centro Fumetto al 037222207.

PER INFO E ISCRIZIONI

 Centro Fumetto “Andrea Pazienza”

Piazza Giovanni XXIII, 1 – 26100 Cremona

Telefono: (+39) 0372/22207

www.cfapaz.org

Email: info@cfapaz.org

Che cosa porta la Nicola Pesce Editore a Lucca?

– Comunicato Stampa –

Questo novembre – con un pochino di orgoglio! – proponiamo i seguenti titoli:

1) Total OverFuck, di Miguel Angel Martin, cartonato a colori a 25,00 euro
qui per sfogliarlo 🙂
(un volume imperdibile per gli appassionati, ma dai contenuti estremamente forti)

2) La Storia della Musica Pop a Fumetti, di Enzo Rizzi, brossurato in b/n a 9,90 euro
qui per sfogliarlo 🙂
(se ascoltate la radio… questo volume fa per voi!)

3) Fairy Tales di Oscar Wilde, di P. Craig Russell, cartonato a colori a 19,90 euro
qui per sfogliarlo 🙂
(Craig Russell + Oscar Wilde. Dobbiamo dire altro?)

4) Guna, di G. Masi e Nigraz, cartonato a colori a 19,90 euro
qui per sfogliarlo 🙂
(uno straordinario cartonato a colori, un esordio da paura)

npe_lucca

Chi non riesce a venire in fiera può lo stesso ottenere un volume sketchato da Miguel Angel Martin o da Nigraz, oppure può avere una copia della Storia del Pop con un disegno di Marco Martellini o Vincenzo Giordano.
Per capire come e per vedere tutti i volumi a colpo d’occhio e farsi una idea, qui abbiamo fatto un lunghiiiiissimo post.
Grazie per l’attenzione e magari ci si vede in fiera!
La nostra posizione è sempre in piazza Napoleone, nell’angolo più vicino all’Hotel Universo (dove di solito stava la Rizzoli).

Qpress a Lucca Comics & Games

– Comunicato Stampa –

Q Press sarà con un proprio stand a Lucca Comics da venerdì 28 ottobre a martedì 1° novembre, nel padiglione Napoleone, stand 123.
Saranno disponibili in anteprima I Bidochon salvano il pianeta di BINET e Albo & Atro di Dante DIAMANTE.
Vi aspettiamo con Giuseppe PERUZZO e Atrox, Anser, Vento, etc, Dante DIAMANTE e Ferrovia Secondaria, Due cuori e una capanna, e appunto Albo & Atro (scoprirete a Lucca in che forma si presenteranno!), e altri autori collaboratori di Q Press!
…E se non potete venire, non mancate di prenotare I Bigaroni salvano il pianeta in fumetteria o in libreria!

bidochonpianetaq_pressI Bigaroni salvano il pianeta

di Binet

Premio Tournesol per il fumetto vicino all’ambiente
Con tutti i molti difetti e i pochi pregi della coppia media di mezza età, i Bidochon sono talmente famosi ed esemplari da essere entrati nel linguaggio comune e nei DIZIONARI, e da essere stati trasposti per il teatro e per il cinema.
Amati da anni dai lettori italiani (che li scoprirono attraverso Totem Comic come i Bigaroni), ne I Bidochon salvano il pianeta Raymonde e Robert sono alle prese con i problemi dell’ecologia adottata nella vita quotidiana: la raccolta differenziata dei rifiuti, il risparmio energetico, l’auto condivisa, le case ecologiche…
Esilarante e intrigante, il volume ha ricevuto al Festival di Angoulême il PREMIO TOURNESOL per il fumetto più vicino ai temi dell’ambiente.
Christian Binet emerge creando per il mensile Fluide Glacial l’originale cane Kador, ma sono i suoi padroni, i coniugi Bidochon, a impadronirsi della scena e a diventare un fenomeno editoriale e di costume. In oltre venti volumi pubblicati con crescente successo, Binet si conferma come osservatore ironico e feroce dei comportamenti umani contemporanei.
Collana Oltrenero Humour n. 6

I Bidochon salvano il pianeta

di Binet
Traduzione di Giuseppe Peruzzo
48 pagine grammatura 150 g/m2, in carta certificata FSC e PEFC per la gestione responsabile e sostenibile delle foreste.
Copertina 300 g/m2 in cartoncino in fibra di eucalipto
17×24 cm
Brossurato, rilegato a filo refe
9,90 euro
ISBN 978-88-95374-26-0
(in fumetteria e in libreria a novembre)
http://www.qpress.info/20c.htm

Collana oltrenero humour diretta da Giuseppe Peruzzo

Come Sopravvivere in Azienda

di Manu Larcenet

Blotch – Il re di Parigi

di Blutch

Blotch – Di fronte al proprio destino

di Blutch

Autobio

di Pedrosa

Autobio 2

di Pedrosa

Anser

di Giuseppe Peruzzo & aa. vv.
Il Caporalissimo
Gli Immobilisti.

 

alboatro%e5%92%8b_pressAlbo & Atro

di Dante Diamante

 

Albo e Atro sono due fratellini, uno bianco e uno nero, che vanno alla scoperta del mondo, con occhi puri …e risultati inquietanti! Con un segno morbidamente essenziale e geometrico, è ricerca grafica, umoristica e senza limiti.
A Lucca Comics scoprirete in che forma si presenteranno! Alleghiamo qui la prima vignetta, privata dei testi…
Dante Diamante è il geniale autore di Ferrovia Secondaria: un’unica serie di disegni che serve per rappresentare due storie che scorrono parallele: mai ricerca fine a se stessa, ogni “tratto” cresce intorno a solide idee con sceneggiature calibratissime, che riescono con naturalezza a fare combaciare tre piani diversi. Con Due cuori e una capanna, insieme a otto disegnatori, partendo da un fatto di cronaca accaduto a Torino ha creato un memorabile pamphlet a fumetti sull’amore e sulla libertà individuale.