Beta

“Da Beta a Orfani” con Luca Vanzella e Luca Genovese

Luchi

Luca Vanzella e Luca Genovese

Dimensione Fumetto organizza un evento da non perdere per gli appassionati di Fantascienza ma non solo.

Sabato 4 Giugno, nella Sala dei Savi, nel Palazzo dei Capitani, in Piazza del Popolo ad Ascoli Piceno, alle ore 17.30, Luca Vanzella e Luca Genovese (qui potete leggere la loro biografia) saranno gli ospiti d’eccezione dell’incontro dal titolo: “Da Beta a Orfani – La fantascienza nel Fumetto”.

Orfani-Beta-Vanzella-Genovese

Il duo di creativi, collaboratori per case editrici come Bonelli (Dylan Dog, Orfani), Eura Editoriale (Long Wei), Bao Publishing (BETA) e Renbooks (Aleagio! Tutte le avventure di Aleagio Vaccarezza), si racconteranno agli intervenuti, discuteranno con il pubblico del fumetto italiano e di come è cambiato l’approccio di autori ed editori nei riguardi di un genere che da sempre appassiona e fa volare la fantasia: la Fantascienza.

Seguirà il consueto spazio dedicato ai fan e ai giovani autori, in stile Dimensione Fumetto, con revisione dei portfolio e sketches con dediche.

Beta – Fan di Goldrake di tutto il mondo unitevi!

Avete dai 30 ai 40 anni e siete cresciuti con Goldrake, Mazinga, Jet Robot, Jeeg e compagnia? Vi commuovete quando sentite le sigle scritte dal duo Tempera/Albertelli? Vi trovate spesso a dire “eh… ma i cartoni dei tempi miei erano meglio di ‘sta roba che passano ora in TV”? Allora andate subito al paragrafo in fondo all’articolo segnato con l’asterisco (*)

Coloro che, invece, non soffrono l’effetto nostalgia possono continuare a leggere.BETA-(M2)-001

L’Editoriale Cosmo ristampa in edizione economica Beta di Luca Vanzella e Luca Genovese già edito dalla Bao Publishing qualche anno fa.

Vanzella imbastisce uno sci-fi d’altri tempi ambientato in un “futuro posteriore” (degli anni Settanta futuristici) nel quale la guerra fredda è basata sulla minaccia dei Robot Gbeta-vanzella-genoveseiganti invece che sul terrore dell’atomica. USA ed Unione Sovietica devono però mettere da parte le proprie divergenze e far fronte comune per contrastare l’arrivo di mostri Bio-Meccanici che minacciano la terra.

Il protagonista è il giovane e ribelle Dennis Beta (modellato sulle fattezze di Hayato Jin di Getter Robot) pilota di robot giganti, prima dello Spartacus e successivamente di Beta, nonché figlio dell’inventore dei suddetti robot. La storia è adrenalinica e appassionante condita da un pizzico di romance e mistero.

Genovese disegna il tutto con uno stile molto personale senza cercare di scimmiottare gli autori nipponici puntando molto sulla dinamicità delle tavole sacrificando, a volte, la leggibilità di alcune scene d’azione. Il tutto in perfetta sintonia con i testi di Vanzella. Il risultato è quello di un fumetto che trascina il lettore dalla prima all’ultima pagina senza eccessive sbavature o incertezze.

Chi si fosse fatto spaventare in passato dal prezzo del volume della Bao può adesso recuperare questo bel fumetto pensato sia per i fan di Go Nagai che per quelli di fantascienza in generale.

*Dovete comprare Beta: robot giganti, mostri alieni, robot giganti, pugni a razzo, robot giganti, superscienziati che complottano per impadronirsi del mondo, robot giganti, storie d’amore in tempo di guerra e l’ho già detto che ci sono i robot giganti? Qualunque cosa stiate facendo interrompetela, uscite di casa e compratelo! Ora!

Due preview del fumetto: