Superpatriot, Forza Combattente d’America: una recensione intercettata

[ATTENZIONE: quest’articolo potrebbe contenere notizie false e tendenziose volte a strapparvi un sorriso. Nel caso non foste interessati a gente che sbeffeggia altra gente vi consigliamo un articolo serio provate con questo.)

Quando il Direttore mi ha chiesto di recensire il volume della SaldaPress dedicato a Superpatriot, sono stato ben felice di accettare. Leggo la serie di Savage Dragon in originale, anche ora che Larsen, diventato ricco di suo, la pubblica giusto per sport. Inoltre Kirkman mi piace, nonostante tutto, e quindi, perché no?

superpatriot

Come per ogni articolo, ho iniziato a documentarmi a fondo, mobilitando anche i miei contatti giornalistici. Uno di loro mi ha portato un’intercettazione così interessante che parla da sola. La pubblico integralmente, sperando di non ricevere denunce.

I giovanissimi tecnici di Dimensione Fumetto al lavoro
I giovanissimi tecnici di Dimensione Fumetto al lavoro

 

Agente Gran Chiacchierone: Sono in linea. Ci sei?

Infiltrato: In linea, signor…

A.G.C.: Zitto! Non fare nomi, idiota. Ci sono siti di critica che ci intercettano. Devi usare il mio nome in codice.

I: Mi scusi, signor ehm… Agente Gran Chiacchierone. Sì, sono dentro e la sento benissimo.

A.G.C.: Bene. Descrivimi dove sei di preciso.

I: Signore, mi scusi, ma dobbiamo farlo ogni volta?

A.G.C.: Zitto e rispetta la procedura.

I: (sospiro) Va bene, signore. Sono nell’atrio della casa di Robert Kirkman. Di nuovo. Il signor K. è fuori per una session di autografi. Di nuovo.

Kirkman autografo
Ormai Kirkman è così bravo con gli autografi che riesce a farne anche dormendo

A.G.C.: Non fare lo spiritoso. Vedi qualcosa di interessante?

I: Nossignore. Ci sono i resti di un sandwitch al tonno, e diversi rotoli di banconote sparsi qua e là. Ha cambiato la TV. Di nuovo.

A.G.C.: Controlla le banconote.

I: Signore?

A.G.C.: Le banconote. Potrebbe aver scritto annotazioni di sceneggiatura sui margini delle banconote.

I: No signore, non credo.

A.G.C.: Guarda nella monnezza.

I: Non di nuovo, signore, la prego.

A.G.C.: Ho detto guardaci!

I: (rumore di rovistamento accompagnato da singhiozzi e sospiri) C’è… immondizia, signore. Nient’altro.

A.G.C.: Lo sai che significa questo, vero?

I: Signore, ma se le ha buttate queste sceneggiature, vuol dire che facevano schifo, no?

A.G.C.: Taci! Le ha scritte Kirkman, non possono far schifo! E noi le pubblicheremo, capito? CAPITO? Ora vai in quel maledetto pozzo nero ed escine con qualcosa di pubblicabile oppure…

I: SIGNORE, aspetti! Fermo! Non avemo mai notato questo! Ci sono degli albi messi sotto la poltrona per evitare che traballi… sì! È una miniserie del 2011, disegnata da Cory Walker. Lo stesso di Invincible!

superpatriot_p5

A.G.C.: Eccellente. Di che parla?

I: Superpatriot, ha presente? Quel personaggio di Erik Larsen, una specie di parodia al vetriolo di Capitan America. Me lo ricordo… era forte!

A.G.C.: Mmmm sì, può andare. Leggilo e dimmi com’è.

I: Uhm… fatto.

A.G.C.: Come? Sono passati 30 secondi.

I: Sì signore, ma ho fatto una pausa per fare pipì. C’è Superpatriot a cui succedono cose simpatiche.

A.G.C.: Fico! Quindi è un bel fumetto.

I: Beh, signore, bello è una parola grossa…

A.G.C.: Vuoi forse dire che è brutto?

I: No, c’è molto di peggio in giro. Diciamo che è… beh, è un fumetto.

sp-VOL3-2

A.G.C.: Grandioso! Un fumetto! Perfetto! Di Kirkman, poi. E quindi pieno di eventi spiazzanti e trasudanti amore per il medium!

I: Behhhh, cioè, sì, nella misura in cui gli ha pagato il mutuo, credo. Superpatriot fa cose, vede gente, poi arriva il cattivo, che è Brainape, hai presente? Lo scimmione col cervello di Hitler.

A.G.C.: Ah! Lo sapevo! Quel geniaccio di Kirkman con la scusa della miniserie su un personaggio insignificante ti imbastisce una arguta critica del nazismo. Tipico di Kirkman.

I: Mh, veramente no, signore. È un po’ inutile la cosa. L’unico aspetto vagamente interessante di questa miniserie è che Superpatriot e la nuova fidanzata appaiono in tipo tre pagine della serie di Invincible.

A.G.C.: Ecco! È fondamentale per la continuity di Invincible!

I: Direi di no, signore.

A.G.C.: Allora è fondamentale per la continuity di Savage Dragon!

I: Ma noi non lo pubblichiamo, Savage Dragon.

A.G.C.: Ma pubblichiamo Kirkman. Prendi quei fumetti e portameli. Già vedo i comunicati stampa! La nuova opera di Kirkman! Tavole colorate! Supereroismo puro!

I: Sì signore. Come dice lei, signore. Basta che non mi faccia mai più rovistare nel pozzo nero, signore.

A.G.C.: Non oggi, amico mio. Non oggi.

 

Superpatriot: Forza combattente d’America esce per i tipi della Saldapress, 112 coloratissime pagine brossurate a 13 euro e rotti.

Avatar

Francesco Pone

Francesco Pone legge fumetti da troppo tempo. La sua principale occupazione è tentare di far servire a qualcosa la sua laurea in filosofia.

Commenta !

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi