È morto George Martin, l’uomo dietro al cartone di “Yellow Submarine”

Per una volta Wikipedia è arrivata in ritardo: svariate ore dopo la diffusione della notizia sugli account social di Ringo Starr e Sean Lennon e su tutte le principali testate giornalistiche, anche la solitamente velocissima enciclopedia on-line ha aggiornato la pagina del musicista e produttore britannico George Martin, annunciando la sua morte avvenuta ieri 8 marzo all’età di 90 anni.

George Martin siede al pianoforte.

George Martin siede fra i Beatles, e come recitano le immortali parole: «Would you care to sit with me / For a cup of English tea?».

Martin è celebre per essere stato lo scopritore, produttore, arrangiatore, insegnante di musica, copista, psicologo e collante dei Beatles. Avendoli seguiti per tutta la loro carriera, la sua importanza e influenza nel gruppo è pari se non superiore a quella degli altri membri, ed è per questo amato dai fan dei Fab Four e vezzeggiato col soprannome di “quinto Beatle”.

Locandina di "Yellow Submarine".

Già dalla locandina di Yellow Submarine era possibile intuire che si trattava di un’opera del tutto innovativa e che era connessa col mondo della musica: entrambe impressioni assolutamente corrette.

La sua morte ha rattristato non solo il mondo della musica, ma anche quello dell’animazione: Martin è stato infatti anche il compositore della colonna sonora del film del 1968 Yellow Submarine, considerato un capolavoro del cinema d’animazione soprattutto per la sua sperimentazione tecnica fuori dal comune e figlia della cultura psichedelica del tempo.

Il trailer di Yellow Submarine mostra solo alcune delle numerose tecniche d’animazione usate per realizzare il film.

Il film è stato restaurato digitalmente nel 1999 e da allora per i fan è stato di nuovo possibile ammirare il design unico dell’illustratore tedesco Heinz Edelmann abbinato alle musiche uniche di George Martin, in un miscuglio così bizzarro da aver resistito al tempo per ormai quasi 50 anni, e ancora più dureranno le musiche dei Beatles e del loro mentore.

Commenta !

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi