Fruits Basket – Un bellissimo ritorno

Con molta gioia da parte della sottoscritta, torna in fumetteria con una nuova ristampa Fruits Basket, uno shoujo manga tra lo scolastico e il soprannaturale dell’autrice Natsuki Takaya. Il manga è stato stampato per la prima volta in Italia dalla Dynit, ma oramai era diventato difficile reperirlo. Non possiamo che ringraziare la Planet Manga che ha deciso di ristampare quest’opera davvero meravigliosa.

La trama

Tohru Honda è una ragazza semplice e solare, molto allegra che frequenta il liceo locale. Purtroppo viene colpita da un grave lutto, sua madre che l’ha cresciuta da sola muore improvvisamente, lasciandola sola al mondo. Dopo il funerale va a vivere con il nonno, ma dopo qualche settimana viene cacciata di casa e va a vivere in una tenda nel bosco.

Quel pezzo di terreno però non è del demanio come pensa Tohru, ma è di proprietà della famiglia Soma. Tohru conosce la famiglia in quanto uno dei ragazzi è un suo compagno di scuola Yuki Soma, il principe venerato da tutte le ragazze, che però si mostra freddo e scostante. 

Un giorno viene scoperta e invitata nella dimora dei Soma  per chiarire la sua posizione di occupante abusiva, ma proprio in quell’incontro scopre che ogni volta che un componente della famiglia Soma viene abbracciato da una persona di sesso opposto si trasforma in uno dei dodici animali dello Zodiaco cinese.

Tohru ora ha scoperto un grandissimo segreto ma i membri della famiglia decidono di aiutarla e di ospitarla in casa loro a patto che non riveli a nessuno il loro segreto. Inizia così la convivenza di Tohru con i ragazzi Soma, non senza problemi, gag, scontri e momenti imbarazzanti. Oltre al segreto della maledizione dei dodici animali ci sono molti altri misteri e intrighi che aleggiano intorno alla famiglia Soma.

Riuscirà Tohru a spezzare la maledizione?

Considerazioni

Fruits Basket (Furuba per i fan) è un manga sentimentale molto bello e delicato come, duole ammetterlo, non se ne scrivono più. Non è scontato, non cade nel solito cliché, non c’è la ragazza gallinella che muore per il bad boy, Tohru è una ragazza matura, seria che fa tutti i giorni i conti con la propria sofferenza ma non la usa per farsi compatire.

Ha passato brutti episodi per colpa del bullismo, ma tutto il male che ha provato non le ha fatto passare il sorriso. Proprio la sua serenità così pura e semplice attira i ragazzi Soma, che invece a volte sembrano affogare in una palude di tristezza a causa della maledizione e degli handicap che questa comporta. Se Tohru è quella che ha attraversato la tempesta, i ragazzi Soma ancora navigano a vista, ancora incerti se riusciranno ad avere una vita normale nonostante la maledizione dei dodici animali.

Questo è un manga che consiglio a tutti, giovani e grandi, perché nonostante abbia vent’anni ancora ha una grande freschezza e capacità espressiva, è un’opera che ha molto da dire e che coinvolgerà sicuramente chiunque, senza limiti di età.

toru e yuki sfondo rosa

 

Avatar

Veronica Antonucci

Chi siamo? Dove siamo? E io cosa sto facendo qui? Non ne ho la minima idea.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi