Come dopo la pioggia, ovvero: il FILF e la scolaretta

Come dopo la pioggia è un manga di genere sentimentale edito da Star Comics che si propone come un misto tra il comedy adulto e il manga scolastico. L’autrice Jun Mayuzuki è al suo secondo lavoro, il primo è stato INOMORI! che apparteneva al genere seinen.

Tachibana è una liceale bellissima, ma taciturna. Mentre le sue amiche sono sempre sorridenti e piene di vita lei sta in disparte a osservare la vita che scorre davanti a lei, mentre la sua mente è presa da qualcun altro. A nulla vale la corte goffa e spietata di un suo compagno di classe, che stravede per lei. Tachibana alla compagnia degli amici preferisce lavorare part time in un family restaurant, un trattoria gestita da un direttore troppo prono alle esigenze dei clienti.

Proprio per  il direttore Tachibana comincia a provare un tenero sentimento, tuttavia il lettore medio pensa «Come è possibile?» Il direttore è sciatto maleodorante squattrinato e divorziato. Insomma tutto meno che il belloccio attraente che fa strage di cuori tra le ragazzine.

All’interno del ristorante si muovono personaggi molto diversi per carattere e forma: i cuochi dai modi rudi, Kubo la capo cameriera, una donna di mezza età acida che rimprovera sempre il direttore; Yui la giovane cameriera perennemente di buonumore.

Tutti questi caratteri sono introdotti con perizia sia a livello grafico sia nelle rappresentazione psicologiche. Jun Mayuzuki in Come dopo la pioggia disegna in modo molto semplice, ma nonostante questa apparente semplicità riesce a dare una forte caratterizzazione ai suoi personaggi.

I due protagonisti principali hanno una personalità stratificata che si rivela nel corso della narrazione. Il direttore ha come tutti gli adulti una situazione complessa, molti doveri e molte preoccupazioni.

La protagonista Tachibana ha un passato con dei dolori che vengono portati a conoscenza del lettore mediante flashback.

Lo sport ha un ruolo importante in quest’opera. Se nei fumetti anni ‘80 il club sportivo era il motore principale da cui poi si dipanavano i sentimenti e le interazioni dei personaggi, qui lo sport ha causato una rottura nella protagonista, ed è alla base della sua chiusura nei confronti delle altre persone.

L’attività fisica se praticata con le compagne unisce, ma se la stella dell’atletica deve rinunciare agli allenamenti la sua luce diventa opaca.

Forse proprio per questo, trovando una persona opaca come lei, che ha una radiosità nascosta da problemi personali riesce a provare un forte sentimento di empatia.

In definitiva la scelta della Star Comics di portare questo manga in Italia è stata ottima, sicuramente non rimarrà nella superficialità e nel banale happy ending, ma si prospetta molto profondo a livello di introspezione psicologica.

Commenta !

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi