Veronica Antonucci

Chi siamo? Dove siamo? E io cosa sto facendo qui? Non ne ho la minima idea.

Uno due tre – Stelle o sparo!

nova stelle o sparo

Quando ho preso in mano Stelle o sparo di Nova per la prima volta mi sono tornate in mente le fanzine punk anni ’90.  Quelle che si trovano in giro ai festival scalcinati e che erano stampate in genere con la fotocopiatrice dello spazio studenti, dove andavi due ore, fotocopiavi gratis, pinzavi e uscivi facendo finta di aver usato i potenti mezzi dell’Ateneo per importantissime dispense. Quelle fanzine zeppe di disegni strapazzati, storti, sghembi, dove spesso gli articoli erano scritti a mano, con calligrafie di solito incomprensibili e non al computer, dove gli Skiantos erano troppo mainstrem e i gruppi di tiro erano quattro sfatti che se riuscivano a mettere tre accordi di fila era già tanto.

Ecco se siete abbastanza âgée da ricordare queste fanzine e le avete lette, già alla prima pagina di Stelle o sparo, edito da BAO Publishing, vi sentirete trascinati indietro nel tempo, tirati per i capelli (chi li ha ancora) in quegli anni.

Stelle o sparo di Nova è, graficamente, un inno a quegli anni, punk grunge e garage, scegliete il vostro genere preferito, ed è la scommessa del 2018 di Bao Publishing, che nell’ultimo periodo pare avere tra le sue mission quella di raccontare e dare voce ai figli dimenticati degli anni Ottanta. Esce con due cover differenti: una disegnata da Nova e la variant di Zerocalcare colorata da Madrigal.

copertina stelle o sparo zerocalcare

L’opera di Nova attinge dunque a piene mani nell’immaginario anni  ’80/’90: già alle prima pagine, una tavola ricorda la morte di Kurt Cobain, morte che è  il trauma di una intera generazione, e sono presenti tanti riferimenti ai cult anni ’80 come Gremlins e Super Mario. I riferimenti non sono buttati a caso, ma si innestano in una caratterizzazione del personaggio e della fascia di persone che Stella, la protagonista, vuole rappresentare.

Stella è una ragazza che potrebbe avere trent’anni, la sua vita è confusione; vive in un ambiente disordinato, passa le sue giornate inerte aspettando un segnale, che qualcosa cambi. Come tutti i figli dei baby boomers ha sempre pensato che, passata l’adolescenza e le sue difficoltà, la vita da adulta avrebbe sistemato le cose, sarebbe arrivato un buon lavoro e una vita tranquilla.

La vita tranquilla per Stella non è mai arrivata,  la sua esistenza è cristallizzata in un infinito presente che si ripete uguale ogni giorno in cui “il momento della svolta” non arriva mai e ogni attimo è uguale a se stesso. Si invecchia, ma si rimane giovani, l’evoluzione personale rimane bloccata in un refrain di stesse frasi e stessi gesti come le televendite alla tv. In questa situazione di stallo, “un cambiamento è l’unica speranza”e viene da lontano, da Ed, una amica del liceo, l’unica con cui non ha perso i contatti, la sola a dimostrare empatia verso Stella da quando erano in classe insieme.

stelle o sparo cereali pistola

Ed vive all’estero, ha una sua vita, forse uguale a tanti altri ragazzi che sono rimasti in Italia, ma chissà perché chi vive fuori dal patrio confine sembra sempre avere una vita migliore. Ed convince Stella a partire per un viaggio, una settimana su un’isola greca; se per qualcuno potrebbe sembrare una avventura esaltante, per chi vive barricato in casa immersa nelle sue delusioni è anche troppo.

Stella accetta l’invito e parte con l’amica. L’isola non è il posto fashion che due ragazze giovani scelgono in genere come meta, è brulla, scabra, con abitanti vecchi e malandati. Tra queste identità fuori dal tempo una in particolare cattura l’attenzione di Stella: Cosmo.

Cosmo è un bambino, strano, folle, che vive ai margini del paese e come un randagio morde chiunque gli si avvicini: se dovessimo paragonare Cosmo a un personaggio della letteratura, sarebbe Arturo Gerace de L’isola di Arturo (Elsa Morante). Arturo Gerace vagava sull’isola sempre accompagnato dal cane Immacolatella, Cosmo invece vaga per l’isola con i suoi mostri, giocattoli assemblati con qualsiasi immondizia trovata sulla spiaggia.

stelle o sparo nova detersivo

Quando Stella e Cosmo si incontrano, due solitudini entrano in contatto, due orizzonti diversi convergono in un unico punto, la paura: del buio, del fallimento, di non farcela.

Ma se Stella non sa affrontare le sue di paure può aiutare Cosmo a sconfiggere le sue. Prova empatia per il bambino, vi rivede se stessa. Stella non può salvarsi dal suo male interiore e dall’immobilismo che la affligge, ma una cosa può fare: aiutare un altro a sconfiggere il buio.

Oltre alle tavole a fumetti, Nova inserisce delle pagine di solo testo, il flusso di coscienza della protagonista in cui si dà libero sfogo ai sentimenti più profondi e ai timori radicati dentro il suo animo.

Nova non cerca di rassicurare, non dice che andrà tutto bene, espone semplicemente un fatto: ci sono dei momenti in cui la vita ci blocca, in cui si rimane in stallo, senza che davanti ci sia una via d’uscita. Più che un “viaggio di formazione” è un viaggio di trasformazione, che porterà Stella a un nuovo livello di autocoscienza.

nova autoritrattp

Ognuno nel suo percorso arriva a determinate le proproe mete attraverso percorsi differenti: il percorso  che Stella ha trovato è in fondo a questa storia che vi consigliamo di leggere.


Nova
Stelle o sparo
BAO Publishing
cm 16×24, b/n, brossura, 144 pagg., 17 €
ISBN 9788832730715

Noragami: riprende la pubblicazione in Giappone!

Notizia bomba per i fan di Noragami. Dopo un anno di fermo Adachitoka pare stia meglio e riprenda il lavoro su Noragami, che a giugno uscirà con un capitolo riepilogativo e nei mesi di luglio e agosto riprenderà la serializzazione regolare.

Il fumetto è al momento uno dei più amati dal pubblico sia giapponese che estero, consta di 18 tankobon ed è pubblicato in Italia da Planet Manga. Dal manga è stato tratto un anime serializzato per due stagioni da 12 episodi ciascuno.

Attenti infedeli, il Dio Yato sta tornando!

 

Pretty Guardians – Sailor Moon Official Fan Club: sono aperte le iscrizioni!

A tutti i lettori della combattente che veste alla marinara: Edizioni Star Comics è lieta di annunciare che sono aperte le iscrizioni a PRETTY GUARDIANS – SAILOR MOON OFFICIAL FAN CLUB per l’anno 2018!

Tutti gli interessati avranno tempo dal 1° luglio 2018 al 30 giugno 2019 per  completare la procedura d’iscrizione, partendo dal link accessibile cliccando qui.

All’avvenuta iscrizione i membri riceveranno una tessera club con un’illustrazione inedita e gadget speciali (il Sailor Moon communicator watch, briefcase e notebook), inoltre avranno diritto a particolari servizi come la vendita di merchandise esclusivo per il fan club, la ricezione della newsletter digitale, contenuti video dedicati, il diritto di prelazione riguardo all’accesso a eventi particolari e molto altro ancora.

Communicator watch, gadget esclusivo di "Pretty Guardians - Sailor Moon Official Fan Club".

Il communicator watch, un gadget esclusivo disponibile solo per i soci di Pretty Guardians.

Il costo per la registrazione di fan non residenti in Giappone è pari a 7’000 yen. Per ulteriori informazioni è possibile compilare il form della pagina “Contattaci” a questo link.

Dimensione Fumetto presenta: FREE COMIC BOOK DAY

Amiche e Amici! Il giorno 23 aprile si celebrerà la Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’autore. Questa giornata è dedicata al libro e alla lettura e ci sono moltissime iniziative dedicate a questo evento in tutto il mondo.

Dimensione Fumetto non è da meno e festeggia la Giornata Mondiale del Libro a modo suo: con un Free Comic Book Day!

Il giorno 23 aprile presso la biblioteca comunale Giulio Gabrielli di Ascoli Piceno, Dimensione Fumetto regalerà dei fumetti nuovi belli e adatti a tutte le età. Non c’è bisogno di pagare nulla, non bisogna iscriversi, basta venire in biblioteca e scegliere due fumetti tra quelli proposti, portarli a casa e leggerli!

Molte importanti case editrici ci hanno supportato e potrete trovare volumi offerti dalla Star Comics, Panini Comics e Nicola Pesce Editore. Ci sarà inoltre una selezione di titoli proposta dai soci di Dimensione Fumetto, e altri selezionati dalla Biblioteca Gabrielli.

L’evento non ha orario, durerà tutta la giornata: inizierà alle 9.30 e terminerà alle 19 in concomitanza con la chiusura della biblioteca. Quindi segnate la data sul calendario mettete la sveglia e preparatevi al Free Comic Book Day 2018!!

 

Fruits Basket – Un bellissimo ritorno

Con molta gioia da parte della sottoscritta, torna in fumetteria con una nuova ristampa Fruits Basket, uno shoujo manga tra lo scolastico e il soprannaturale dell’autrice Natsuki Takaya. Il manga è stato stampato per la prima volta in Italia dalla Dynit, ma oramai era diventato difficile reperirlo. Non possiamo che ringraziare la Planet Manga che ha deciso di ristampare quest’opera davvero meravigliosa.

La trama

Tohru Honda è una ragazza semplice e solare, molto allegra che frequenta il liceo locale. Purtroppo viene colpita da un grave lutto, sua madre che l’ha cresciuta da sola muore improvvisamente, lasciandola sola al mondo. Dopo il funerale va a vivere con il nonno, ma dopo qualche settimana viene cacciata di casa e va a vivere in una tenda nel bosco.

Quel pezzo di terreno però non è del demanio come pensa Tohru, ma è di proprietà della famiglia Soma. Tohru conosce la famiglia in quanto uno dei ragazzi è un suo compagno di scuola Yuki Soma, il principe venerato da tutte le ragazze, che però si mostra freddo e scostante. 

Un giorno viene scoperta e invitata nella dimora dei Soma  per chiarire la sua posizione di occupante abusiva, ma proprio in quell’incontro scopre che ogni volta che un componente della famiglia Soma viene abbracciato da una persona di sesso opposto si trasforma in uno dei dodici animali dello Zodiaco cinese.

Tohru ora ha scoperto un grandissimo segreto ma i membri della famiglia decidono di aiutarla e di ospitarla in casa loro a patto che non riveli a nessuno il loro segreto. Inizia così la convivenza di Tohru con i ragazzi Soma, non senza problemi, gag, scontri e momenti imbarazzanti. Oltre al segreto della maledizione dei dodici animali ci sono molti altri misteri e intrighi che aleggiano intorno alla famiglia Soma.

Riuscirà Tohru a spezzare la maledizione?

Considerazioni

Fruits Basket (Furuba per i fan) è un manga sentimentale molto bello e delicato come, duole ammetterlo, non se ne scrivono più. Non è scontato, non cade nel solito cliché, non c’è la ragazza gallinella che muore per il bad boy, Tohru è una ragazza matura, seria che fa tutti i giorni i conti con la propria sofferenza ma non la usa per farsi compatire.

Ha passato brutti episodi per colpa del bullismo, ma tutto il male che ha provato non le ha fatto passare il sorriso. Proprio la sua serenità così pura e semplice attira i ragazzi Soma, che invece a volte sembrano affogare in una palude di tristezza a causa della maledizione e degli handicap che questa comporta. Se Tohru è quella che ha attraversato la tempesta, i ragazzi Soma ancora navigano a vista, ancora incerti se riusciranno ad avere una vita normale nonostante la maledizione dei dodici animali.

Questo è un manga che consiglio a tutti, giovani e grandi, perché nonostante abbia vent’anni ancora ha una grande freschezza e capacità espressiva, è un’opera che ha molto da dire e che coinvolgerà sicuramente chiunque, senza limiti di età.

toru e yuki sfondo rosa

 

Il giro di vite – Un grande classico a fumetti

Il Giro Di Vite è un romanzo di Henry James diventato un classico della letteratura inglese e punto fermo per gli studi di letteratura sulla teoria del punto di vista. Scrivere di quest’opera scomoderebbe manuali e saggi di critica letteraria, Henry James ha costruito un romanzo perfetto, che coinvolge dalla prima all’ultima pagina, di una intensità senza pari che lascia sulle spine il lettore fino alla fine.

Una giovane istitutrice accetta di lavorare nella tenuta di Bly e badare a due bambini di otto e nove anni. Il suo datore di lavoro è un importante uomo di affari di Londra, che dal primo incontro affascina la ragazza che ha un solo obbligo morale verso di lui: qualsiasi cosa accada ai bambini, non vuole esserne informato. La giovane si affeziona subito ai ragazzi ma qualcosa comincia a insospettirla, i bambini si comportano in modo strano, diventano sfuggenti. Si viene a scoprire che l’istitutrice che l’ha preceduta è morta misteriosamente e con lei un altro ragazzo che lavorava alla tenuta di Bly.

L’istitutrice comincia a provare un vago senso di inquietudine, comincia a vedere spiriti all’interno della casa. Ma sono davvero spiriti, oppure la giovane ragazza è in preda a un delirio paranoide?

Da questo romanzo è stato tratto un film che possiamo definire un piccolo gioiello del genere Horror.

 

Il Giro di Vite edito da Star Comics fa parte della collana I maestri del mistero a cura di Roberto Recchioni. Sceneggiato da Dario Sicchio e disegnato da Elisa Di Virgilio, Letizia Cadonici e Sakka, cerca di raccontare la storia tramite il formato della graphic novel.  L’intento è lodevole, un libro come quello di Henry James non è spesso molto conosciuto al pubblico delle fumetterie, e certo il nome di Recchioni attira un vasto pubblico e stuzzica la curiosità dei lettori.

il giro di vite istritutrice

Dal punto di vista grafico, le tavole rendono perfettamente il clima di ansia e terrore che si respira a Bly, come il cambio di di espressione nel volto dell’istitutrice, prima solare e poi sempre più tetro, o gli spiriti e la tenuta che sono resi in maniera davvero superba. Il lettore tavola dopo tavola nota il cambiamento di atmosfera e la pressione psicologica dell’istitutrice che comincia a dubitare di se stessa e dei bambini.

il giro di vite arrivo del bambino

Tuttavia se il mezzo grafico è molto ben impostato la sceneggiatura non è riuscita a rendere tutto l’intricato meccanismo del cambio di punti di vista, che è proprio la forza del romanzo di Henry James, quello che induce il lettore a una seconda lettura una volta terminato per ripercorrere tutta la storia nella tenuta di Bly.

Altra pecca è che il fumetto, per essere compreso adeguatamente, ha avuto bisogno del prologo e degli approfondimenti forniti dallo sceneggiatore. Questo è un peccato in quanto, secondo l’opinione di chi scrive, una graphic novel dovrebbe essere conclusa e essere compresa senza bisogno di ulteriori spiegazioni.

Naturalmente sappiamo che ridurre un’opera di 300 pagine a un solo centinaio comporta dei tagli importanti e quindi non si può pretendere di ritrovare la trama integrale, tuttavia un piccolo sforzo per rendere più completa la storia poteva essere fatto.

Non è un lavoro da buttare, anzi, la consiglio a chiunque voglia avvicinarsi alla Letteratura con la L maiuscola e a chi voglia immergersi in un lettura da cui si riemerge shockati e tremanti.

Ratigher presenta: Fortezza Pterodattilo

Il 17 dicembre a Grottammare si è svolta la presentazione di Fortezza Pterodattilo di Ratigher. Il volume edito da Coconino Press, di cui Ratigher è direttore editoriale, è una raccolta di storie già edite che ora sono finalmente riunite in un unico volume.

A introdurre l’incontro è Michael Rocchetti, che insieme a Ratigher fa parte del collettivo I Super amici. Vista la grande amicizia tra i due autori l’incontro si è svolto in modo estremamente piacevole, prendendo i contorni di una chiacchierata confidenziale in cui i partecipanti si sono sentiti pienamente coinvolti, e non semplici spettatori.

Parlando del volume, e delle storie contenute, Ratigher ha ricordato il suo incontro con Michael&Mirco e Dr Pira, e di come la collaborazione con I Super amici abbia infuso nel gruppo un circolo virtuoso che ha portato a un miglioramento costante nella produzione di storie.

Tra gli autori di riferimento dell’autore bolognese ci sono Chandler, Ballard e Jack London. In ultimo il consiglio per i futuri fumettari, è: leggere, scrivere, e di nuovo leggere.

Il prossimo appuntamento con gli autori sarà il 23 dicembre alle ore 18 presso il centro sociale anziani Camillo Fulgenzi, in Via Ischia 346 a Grottammare con Michael&Mirco, con l’incontro dal titolo Papà sto male.

Sailor Moon…Team Up! I vincitori!

Il 9 dicembre, a Palazzo dei Capitani, si è tenuta la premiazione del Concorso di illustrazione bandito dall’associazione Dimensione Fumetto dal titolo: Sailor Moon…Team UP!.

La giuria d’eccezione composta da LRNZ, Maicol&Mirco, Barbara Tomassini e Claudia Plescia ha decretato i tre vincitori: al primo posto Margherita De’ Pazzi, al secondo posto Roberta Della Vedova, al terzo posto Sivia Signore. Sono stati inoltre assegnati due premi speciali: il premio speciale Dimensione Fumetto a Ezio Macaluso e il premio Ed. Ink a Ernesto Mandara.

Il concorso per il venticinquennale della pubblicazione del fumetto di Sailor Moon, prevedeva che l’eroina che veste alla marinara facesse coppia con un altro personaggio del mondo dei fumetti. Sono arrivati all’associazione 129 elaborati da tutta Italia, ma solo 40 hanno superato la prima selezione. Tutti gli elaborati finalisti saranno in mostra presso l’area archeologica di Palazzo Dei Capitani di Ascoli Piceno fino al 15 dicembre.

 

PRIMO CLASSIFICATO

SECONDO CLASSIFICATO

TERZO CLASSIFICATO

 

PREMIO ED INK

PREMIO DIMENSIONE FUMETTO

Sailor Moon… Team Up! Incontra Upper Comics!

Il concorso “Sailor Moon… Team UP!” continua a suscitare interesse, non solo tra gli appassionati ma anche nel mondo editoriale.

La casa editrice emergente Upper Comics ci ha contattato e si è dimostrata interessata agli elaborati finalisti.

Grazie alla reciproca collaborazione i finalisti del Concorso saranno valutati dalla redazione per un eventuale posto libero nel parco autori della casa editrice.

Upper comics è una casa editrice prevalentemente in stile manga, completamente Made in Italy; la sua mission è dare la possibilità a tanti autori di fumetti di talento di trovare un posto ideale dove possano esprimere al meglio le proprie emozioni, raccontare le loro storie e trasmettere i loro messaggi a lettori altrettanto appassionati.

Sailor Moon… Team Up! Ultimi aggiornamenti

Siamo allo sprint finale, il Concorso di Illustrazione entra nel vivo e quindi è il momento di tirare le fila e dare le ultime informazioni ai finalisti, ai curiosi e agli appassionati.

La Mostra sarà aperta da oggi, 2 dicembre, al 15 dicembre. Per l’occasione il Comune di Ascoli Piceno ci ha concesso la bellissima Sala Archeologica di Palazzo dei Capitani, in Piazza del Popolo ad Ascoli Piceno.

L’esposizione delle opere selezionate per la finale sarà visitabile nei giorni di venerdì, sabato e domenica nelle ore pomeridiane. Vista infatti la fragilità della struttura della zona Archeologica, questa può essere aperta al pubblico solo poche ore al giorno per preservarne l’integrità.

La premiazione avverrà i 9 dicembre alle ore 17.30 presso il Palazzo dei Capitani in Piazza del Popolo ad Ascoli Piceno.

Ricordiamo ai partecipanti che non sarà necesario essere presenti alla premiazione per essere premiati.  Nel caso in cui i vincitori non siano presenti in sala, saranno contattati telefonicamente o via mail nei giorni successivi e i premi saranno spediti  a nostre spese ai vincitori. La gallery online sarà pubblicata nei giorni successivi alla premiazione.

Vi chiediamo di seguirci su Facebook https://www.facebook.com/AssociazioneDF/?ref=br_rs   per rimanere aggiornati su tutte le novità, e sul nostro profilo Instagram @dimensionefumetto per le foto dell’evento.