Monthly Archives: settembre 2017

Sesto numero di Aliens da saldaPress

Sono bastati 10 numeri delle miniserie ALIENS DEFIANCE – contenuti nei primi 5 albi del mensile ALIENS – per fare entrare nel cuore dei lettori il personaggio di Zula Hendriks. La sua strenua lotta contro il dolore che la affligge, contro i folli piani della Weyland-Yutani e soprattutto contro la furia distruttrice degli xenomorfi; la sua storia d’amore apparentemente impossibile con Davis 01 e il suo coraggio l’hanno tramutata in un’icona dell’ALIENS UNIVERSE.

Con l’uscita del sesto numero di ALIENS (pagg. 48, euro 3.20), prevista in edicola e in fumetteria venerdì 29 settembre, Zula farà ritorno sulla Terra e porterà a compimento la propria avventura, sebbene non senza difficoltà. La stavano aspettando e ora sono pronti a regolare i conti con lei, con la dottoressa Hollis e probabilmente anche con Davis.

Si conclude così la miniserie ALIENS DEFIANCE, ma il mensile ALIENS continuerà naturalmente a uscire regolarmene e a portare in Italia il meglio dell’ALIENS UNIVERSE targato Dark Horse. E già dal prossimo mese ospiterà due nuove storie: due nuove avventure autoconclusive, una delle quali dedicate ancora a Zula Hendriks.

Nel frattempo, il sesto numero del mensile ALIENS sarà disponibile in fumetteria, in edicola e nello shop online del sito saldapress.com a partire da venerdì 29 settembre.

Novità Q press

SATANICHE E INCANTATE. Femmine, censure e viandanze nell’opera di MAGNUS di Giuseppe Peruzzo è in prenotazione sui previews per le fumetterie di questo mese o direttamente presso Q Press.
Il cibo e Cyril Pedrosa: AUTOBIOMOSTRA domenica 1° ottobre nell’ambito di TORINO Fumetto, in piazza Madama Cristina. Le edizioni Q Press saranno presenti con un proprio spazio. Dalle 9 alle 19, con ingresso libero.

SATANICHE E INCANTATE –Femmine, censure e viandanze nell’opera di MAGNUS di Giuseppe Peruzzo
Le opere del più amato dei disegnatori italiani vengono indagate partendo dall’elemento che più di ogni altro le lega, quello femminile.
Dalla Rossa del Diavolo e dalle altre donne dei neri, alla perfida cinese di Tex, passando per Alan FordLo SconosciutoLe Femmine Incantatee per decine di altri personaggi, spesso mai evidenziati.
Un omaggio critico e appassionato dal creatore di Atrox, con percorsi e analisi originali e svariati spunti di lettura e rilettura.ß
Con in appendice una lettera di Magnus all’autore.
La prima edizione sarà stampata in una tiratura limitata a sole 500 copie.
Il volume può essere prenotato in fumetteria oppure direttamente presso Q Press (con bonifico bancario di 12,90 + 3,50 euro per la spedizione raccomandata, sul conto IBAN IT 11 U 07601 01000 000050038132, intestazione: “Giuseppe Peruzzo”. Aderendo all’offerta Atrox Pack, nessuna spesa di spedizione: http://www.qpress.info/22/htm )
Sarà disponibile a novembre in anteprima allo stand Q Press a Lucca Comics.
Giuseppe Peruzzo è sceneggiatore, saggista (Persone di nuvola. Le riviste di fumetti d’autore -Premio Calisi-; Saluti da Angoulême. Termometro sul fumettoLa belva, la carne, l’abbraccioUna cosa che piace a tutti a tutti), scrittore (La Diva), laureato in scienze e arti della stampa al Politecnico di Torino, giornalista, traduttore, art director. Ha creato l’antropomorfico post-apocalittico Anser e il noir Atrox (cosa sarebbe successo se nell’Italia del boom economico fosse esistito uno spietato, imprendibile criminale?).
Biblioteca di Cultura Fumettistica n. 2

SATANICHE E INCANTATE. Femmine, censure e viandanze nell’opera di MAGNUS

di Giuseppe Peruzzo
128 pagine in offset su carta patinata opaca 115 g/m2
Copertina 300 g/m2 in cartoncino in fibra di eucalipto
161×120 mm
Brossurato, rilegato a filo refe
12,90 euro
ISBN 
978-88-95374-25-3

Autobio 2 di Cyril Pedrosa
Un’irresistibile autoBIOgrafia.
Cyril Pedrosa sa raccontare con grande umorismo le proprie scelte, osservando con forte autoironia, e scarsa attenzione al politicamente corretto, i compromessi tra la decisione di vivere in modo naturale e le abitudini cui siamo assuefatti.
Tutto ne viene toccato: la moglie e i figli, felicissimi di mostrarsi pedanti, le bici, l’auto e la pioggia, le vacanze e i vicini, i gatti e i colleghi fumettisti, i prodotti 100 % naturali e la passione per i salcicciotti da cocktail…
Il tutto con un originale segno, elegante e al tempo stesso dinamico e incisivo.
Autobio divertirà moltissimo chi pratica le scelte ecologiste e farà sussultare chi le ignora: …e viceversa, sorprendendo tutti.
Nelle nuove storie (sempre autoconclusive) del secondo e ultimo volume del capolavoro umoristico di Pedrosa, cibi e bici, colleghi e figli, fumetti e …salcicciotti da coktail inviati da lettori compassionevoli.
Con l’edizione italiana di Autobio Cyril Pedrosa ha ricevuto a Lucca Comics il Premio Gran Guinigi per il MIGLIORE DISEGNATORE, al TCBF il Premio Boscarato per il MIGLIOR AUTORE STRANIERO, oltre ad aver ottenuto per due volte al Festival di Angoulême il PREMIO TOURNESOL per il fumetto più vicino ai temi dell’ambiente! 
Cyril Pedrosa inizia la sua attività nel cinema d’animazione, e passa professionalmente al fumetto alla fine degli anni ’90. Dopo alcuni volumi su testi altrui, dimostra di essere anche attento e sensibile sceneggiatore. Oltre ai due premi italiani e ai due premi Tournesol, Pedrosa ha ricevuto Le Point de la BD e l’Essentiel al Festival di Angoulême.
Collana Oltrenero Humour

Autobio 2

di Cyril Pedrosa
48 pagine grammatura 150 g/m2, in carta certificata FSC e PEFC per la gestione responsabile e sostenibile delle foreste.
Copertina 300 g/m2 in cartoncino in fibra di eucalipto
17×24 cm
Brossurato, rilegato a filo refe
9,90 euro
ISBN 978-88-95374-26-6
Casa editrice Q Press
via Saluzzo 20
10125 Torino
info@qpress.info

One Piece 20th anniversary!

Il 2017 è un anno di ricorrenze particolarmente importanti. Una di queste, come vi abbiamo già raccontato, è il trentennale di Edizioni Star Comics. Un’altra, non meno notevole, è il ventennale di ONE PIECE, “il manga dei record”. Ovviamente non potevamo non partecipare ai festeggiamenti di questo eccezionale anniversario, e per questo abbiamo preparato diverse iniziative celebrative.

Inizieremo con la ristampa del mitico volume 1 in due edizioni limitate: ONE PIECE 20th ANNIVERSARY – SILVER e ONE PIECE 20th ANNIVERSARY – GOLD.

 

ONE PIECE 20th ANNIVERSARY n. 1 – GOLD

Eiichiro Oda

11,5×17,5, B, b/n con mini poster a colori, con alette, pp. 208, € 5,90

Data di uscita: 1/11/2017, solo allo stand STAR COMICS (NAP286) a Lucca Comics & Games 2017

Isbn 9788822607508

 

ONE PIECE 20th ANNIVERSARY n. 1 SILVER

Eiichiro Oda

11,5×17,5, B, b/n con mini poster a colori, con alette, pp. 208, € 5,90

Data di uscita: 8/11/2017, solo in fumetteria

Isbn 9788822607492

 

Entrambe le edizioni limitate consisteranno in una ristampa del primo volume della saga in un’esclusiva veste da collezione: finitura metallizzata silver/gold, mini-poster interno, contenente un messaggio del maestro Oda e due speciali variant cover con illustrazione inedita, sempre a firma del creatore della saga.

L’edizione SILVER sarà disponibile dall’8 Novembre solo ed esclusivamente in fumetteria: non la troverete alla fiera di Lucca, né in edicola, né in libreria di varia, né nei web store (eccezion fatta per gli shop online delle fumetterie). L’edizione GOLD, invece, sarà limitatissima e disponibile solo ed esclusivamente a Lucca Comics & Games 2017 presso lo stand Star Comics (NAP286) dall’1 al 5 Novembre. Dopo la manifestazione, le copie invendute saranno messe in vendita nello shop online del nostro www.starcomics.com, e resteranno disponibili fino a esaurimento scorte. Sempre a Lucca Comics & Games 2017 sarà presente un photo boot in cui scattarsi una simpatica foto a tema One Piece e avere la possibilità di accaparrarsi uno dei quattro set contenente i favolosi dobloni commemorativi di ONE PIECE. Partecipare è semplice:

 

-) Scattati una foto presso il Photo Booth;

-) Postala su Instagram con l’hashtag #OP20THSTAR ;

-) Partecipa al sorteggio dei dobloni!

Scoprirai i dettagli a breve nella sezione news del nostro sito.

 

Last but not least, durante Lucca Comics and Games, ospiteremo nel nostro stand un piccolo assaggio della ONE PIECE EXHIBITION, la mostra dedicata a ONE PIECE allestita nel 2015 a Tokyo, esibendo la riproduzione di un disegno del maestro Oda unitamente a un interessante documentario che racconta il making of dell’illustrazione stessa.

 

Dall’1 al 5 Novembre a LC&G 2017 presso lo stand Star Comics (NAP286): ONE PIECE 20th ANNIVERSARY – GOLD e ONE PIECE EXHIBITION!

 

Dall’8 Novembre, solo in fumetteria: ONE PIECE 20th ANNIVERSARY – SILVER! 

 

Venite a festeggiare con noi il ventesimo anniversario di ONE PIECE presso lo stand STAR COMICS (NAP286) a Lucca Comics & Games 2017: È UN’OCCASIONE IRRIPETIBILE!

Vi aspettiamo!

Van Gogh Alive – The Experience: un film di animazione per Vincent

Dopo il successo della “Van Gogh Alive – The Experience”, la mostra multimediale più visitata al mondo i capolavori di Vincent van Gogh prendono vita al cinema con LOVING VINCENT, LA NUOVA FRONTIERA DELLA GRANDE ARTE AL CINEMA.

Esclusivamente il 16, 17 e 18 ottobre arriva nelle sale italiane  il primo lungometraggio interamente dipinto su tela che racconta le opere e la vita di Vincent van Gogh. Un originale incontro tra arte e cinema vincitore del Premio del Pubblico al Festival d’Annecy.

 

 

«Non possiamo che parlare con i nostri dipinti»

Vincent van Gogh

 

Nessun altro artista al mondo ha dato vita a così tante leggende quanto Vincent van Gogh (1853-1890).

Dopo il successo di Van Gogh Alive – The Experience (la mostra multimediale più visitata al mondo), arriva finalmente al cinema una nuova straordinaria esperienza visiva: un appuntamento nato dal connubio tra arte e tecnologia che segnerà una nuova frontiera per la Grande Arte al Cinema, offrendoci l’opportunità di conoscere in modo nuovo uno degli artisti più amati di sempre.

Definito come un martire, un satiro lussurioso, un folle, un genio e un fannullone, e spesso anche travisato e oscurato dal mito e dal tempo, il vero Vincent viene improvvisamente svelato dalle sue lettere. Ispirandosi al suo ultimo scritto, quello in cui annotava “Non possiamo che parlare con i nostri dipinti”, Loving Vicent ha scelto di partire dalle parole dell’artista, lasciando che fossero proprio i dipinti a raccontare la storia e l’opera del pittore olandese esposto nei più importanti musei del mondo, da Amsterdam a New York, da Londra a Mosca, da Parigi a Dallas.

Scritto e diretto da Dorota Kobiela & Hugh Welchman, Loving Vincent è infatti il primo lungometraggio interamente dipinto su tela. Realizzato elaborando i quadri dipinti del pittore, il film – che sarà nelle sale per tre giorni il 16, 17 e 18 ottobre (elenco delle sale a breve su www.nexodigital.it) – è composto da migliaia di immagini create nello stile di Vincent van Gogh realizzate da un team di 125 artisti che hanno lavorato anni per arrivare a un risultato originale e di enorme impatto. Un lungometraggio poetico e seducente che mescola arte, tecnologia e pittura e si è aggiudicato il Premio del Pubblico all’ultimo Festival d’Annecy. 

Del resto la forma d’arte di questo film è differente dalla pittura. Se la pittura fissa uno specifico momento della realtà, il film appare fluido, sembra muoversi tra lo spazio e il tempo. Per questo il Painting Design Team ha impiegato un anno per re-immaginare i quadri di van Gogh come se fossero un film. In Loving Vicent 94 quadri di van Gogh sono riprodotti in una forma simile a quella originale e più di 31 dipinti sono rappresentati parzialmente.

La narrazione – che riporta in vita opere come Caffè di notte, Campo di grano con volo di corvi, Notte stellata, ma anche ritratti e autoritratti di van Gogh- si apre in Francia, nell’estate del 1891. Armand Roulin, un giovane inconcludente e privo di aspirazioni, riceve da suo padre, il postino Joseph Roulin, una lettera da consegnare a mano a Parigi. Il destinatario è Théo van Gogh, fratello del pittore che si è da poco tolto la vita. Armand non è per nulla felice della missione affidatagli: è imbarazzato dall’amicizia che legava suo padre e Vincent, un pittore straniero che si è tagliato l’orecchio ed è stato internato in un manicomio locale. Ma a Parigi non c’è alcuna traccia di Théo. La ricerca condurrà Armand da Père Tanguy, commerciante di colori, e quindi nel tranquillo villaggio di Auvers-sur-Oise, a un’ora da Parigi, dal medico che si occupò di Vincent nelle sue ultime settimane di vita, il Dottor Paul Gachet. Conosceremo così la locanda dei Ravoux, dove Vincent soggiornò per le ultime dieci settimane e dove il 29 luglio 1890 morì per un proiettile nell’addome. Qui Armand incontrerà anche la figlia del proprietario, Adeline Ravoux, la domestica e la figlia del dottore e -presso il fiume dove Vincent trascorse i suoi giorni- anche il Barcaiolo che lo conobbe. Un viaggio attraverso strazianti rivelazioni per capire e apprezzare l’appassionante vita e la straordinaria opera di Vincent van Gogh.

Loving Vincent è distribuito da Nexo Digital in collaborazione con Adler con i media partner Radio DEEJAY, Sky Arte HD e MYmovies.it nell’ambito del progetto de La Grande Arte al Cinema.

Le sembianze dei personaggi del lungometraggio si ispirano a volti noti del mondo del cinema, abbinati ai dipinti che essi rappresentano:

  • Douglas Booth (Jupiter: il destino dell’universo, Noah) nel ruolo di Armand Roulin
  • Eleanor Tomlinson (Poldark, Il cacciatore di giganti) nel ruolo di Adeline Ravoux
  • Jerome Flynn (Game of Thrones) nel ruolo del Dottor Gachet (il dipinto che ha detenuto il record di quadro col prezzo più alto per quattordici anni, il periodo di tempo più lungo di sempre)
  • Saoirse Ronan (nomination Oscar per Brooklyn e Espiazione) nel ruolo di sua figlia Marguerite Gachet
  • Chris O’Dowd (Le amiche della sposa, IT Crowd) è il postino Joseph Roulin
  • John Sessions (Filth-Il lercio, Gangs of New York) nel ruolo del fornitore di pittura di Vincent, Père Tanguy
  • Aidan Turner (Poldark, Lo Hobbit) è il Barcaiolo nel dipinto di Vincent, La riva dell’Oise ad Auvers
  • Helen McCrory (Harry Potter) nel ruolo di Louise Chevalier, la domestica del Dottor Gachet
  • L’attore di teatro Robert Gulaczyk riveste il ruolo del protagonista del film, Vincent van Gogh

SCARICA IL COUPON E OTTIENI LO SCONTO AL CINEMA!

Storia del west made in Bonelli

La realtà e la leggenda del capolavoro a fumetti di Gino D’Antonio in libreria e in fumetteria dal 28 settembre grazie al volume curato da Graziano Frediani, Luca Barbieri e Luca Boschi 

Brett, Pat, Bill, Ben, Brett junior e le donne che, a testa alta, li accompagnano (Sicaweja, Brenda, Belinda, Lily, Ursula) non sono figure bidimensionali e lontane, bensì umanissimi e credibili compagni di viaggio e d’avventura. Una famiglia dalle radici forti come una sequoia. Un caposaldo, nella storia del fumetto e della nostra Casa editrice.

Davide Bonelli

Nel giugno del 1967 esce il primo numero di quella che sarebbe diventata l’opera più famosa di Gino D’AntonioStoria del West. L’ambizione dell’autore era di raccontare il West in modo storicamente rigoroso, senza per questo perdere di vista l’avventura.  È così che i MacDonald diventano una delle famiglie più importanti nella storia del fumetto mondiale, ma anche nella storia della famiglia Bonelli.

In occasione dei cinquant’anni della serie, dal 28 settembre arriva in libreria e in fumetteria il volume – riccamente illustrato e curato da tre esperti dell’Ovest americano come Graziano FredianiLuca Barbieri e Luca Boschi – che racconta quella fantastica avventura editoriale durata 75 albi.

Tre generazioni di un’immaginaria famiglia di pionieri intrecciano così le proprie vite con quelle dei personaggi reali che hanno segnato l’avventurosa Conquista dell’Ovest americano. Nell’arco di un secolo, Brett MacDonald e i suoi discendenti crescono, invecchiano, muoiono, restando fedeli (per quanto possibile) ai propri ideali di lealtà, giustizia, rispetto per sé e per gli altri, mentre un’onda di violenza e prevaricazione cambia definitivamente il volto di un Paese che non è, come prometteva, l’anticamera del Paradiso. L’avvincente epopea della “Storia del West” è stata scritta da un Maestro del fumetto internazionale, Gino D’Antonio (1927-2006), che l’ha anche illustrata con l’aiuto di validissimi amici-colleghi. Un capolavoro senza tempo, dove ogni leggenda nasconde un’anti-eroica verità: “Quelli che hanno fatto il West erano esseri umani, bianchi o rossi che fossero, con qualità e difetti comuni a tutti”.

STORIA DEL WEST
Testi: Luca Barbieri, Luca Boschi, Graziano Frediani

Copertina: Gino D’Antonio

Uscita: 28/09/2017

Tipologia: Cartonato

Formato: 18,5 x 25, colore

Pagine: 224

ISBN code: 978-88-6961-193-3

Prezzo: 32 euro

 

Online e sui social:

https://www.facebook.com/SergioBonelliEditoreUfficiale/

http://shop.sergiobonelli.it/libri/2017/09/12/libro/storia-del-west-1001721/

Feltrinelli Comics: la collana dedicata ai fumetti!

A Lucca Comics & Games 2017 la presentazione ufficiale

Milano, settembre 2017 – Dopo aver conquistato un pubblico sempre più ampio, attento e appassionato, il fumetto ha una nuova collana: Feltrinelli Comics, che debutterà in libreria a inizio 2018 con una serie di volumi (di cui una decina già in lavorazione), che arriveranno nel corso dell’anno. Curata da Tito Faraci (scrittore e sceneggiatore di Topolino, Dylan Dog, Tex, Spider-Man, tra gli altri), Feltrinelli Comics ha già in programma volumi firmati da grandi nomi del fumetto italiano come Roberto Recchioni (Dylan Dog), Giacomo Bevilacqua (A Panda piace), Sio (Scottecs Megazine) Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso (Peppino Impastato: un giullare contro la mafia). Ma Feltrinelli Comics apre anche una strada maestra tra letteratura e fumetto, con libri firmati da Daniel Pennac e Pino Cacucci. E il raggio di azione si allargherà anche alla musica, con Lo Stato Sociale e Luca Genovese, al cinema e allo sport. Il tutto raccontato con il fumetto.

Feltrinelli Comics sarà presentata a Lucca Comics & Games 2017, venerdì 3 novembre, alle ore 15:00, presso l’Auditorium Banca del Monte, in compagnia degli autori Roberto Recchioni, Giacomo Bevilacqua, Marco Rizzo, Lelio Bonaccorso e del curatore editoriale Tito Faraci.

Ophidian – Avvento: anteprima a Lucca 2017

La Noise Press sarà presentata in esclusiva a Lucca Comics & Games 2017 con l’albo “Ophidian – Avvento”. Una graphic novel, divisa in due volumi, dal forte impatto visivo che non sfigurerebbe nel catalogo della Vertigo. La storia è incentrata su Seth Frozen, un brillante avvocato che all’apice della sua carriera verrà scaraventato in una realtà dove Inferno e Paradiso sono più vicini di quanto nessuno potesse immaginare.

“La vita di un uomo senza memoria diventa il prezzo da pagare per mantenere lo status quo creato dalle sue stesse azioni.

Un viaggio verso la morte termina con l’avvento di Ophidian.

La costituzione di un esercito riluttante e eterogeneo, radunato proprio dal nephilim.

Il preludio di una battaglia apparentemente senza speranza contro l’esercito del Paradiso.”

Gli autori, Lucio Perrimezzi (Tunuè, NPE) e Francesca Follini (Éditions Delcourt, Centro Fumetto Andrea Pazienza), danno vita a una storia avvincente e visionaria dove il Bene e il Male sono le due facce della stessa medaglia.

L’albo sarà composto da 80 pagine in bianco e nero, costerà 9,00€. Come dicevo sarà disponibile in anteprima a Lucca Comics&Games dove saranno presenti gli autori.

My Hero Academia in pausa in Giappone

Kohei Horikoshi il creatore di My Hero Academia è stato ricoverato per un malore.

In questo numero di Weekly Shonen Jump non sarà presente il nuovo capitolo tanto atteso dell’opera; non si conoscono le cause del malore ma l’autore era stato già ricoverato per problemi di salute a giugno.

Sembra che la sfortuna sia sempre sul collo dei disegnatori e autori dei manga più amati: anche Noragami è entrato in pausa a causa di un malore del duo Adachitoka.

La Shonen Jump rassicura comunque i fan dicendo che la prossima settimana le pubblicazioni riprenderanno il loro ritmo.

Le ragazze nello studio di Munari, edizione rimasterizzata

BAO Publishing è orgogliosa di annunciare l’uscita di Le ragazze nello studio di Munari, uno dei libri più importanti della carriera di Alessandro Baronciani.

La ricerca dell’amore in una Milano nostalgica tra il Duomo, la Pinacoteca di Brera, la Rotonda della Besana, la Stazione Centrale e altri luoghi iconici, vista con gli occhi del maestro Bruno Munari designer e visionario, in un volume attesissimo, nell’anno in cui si celebrano i 110 anni della nascita di Munari (Milano, 24 ottobre 1907 –Milano, 29 settembre 1998).

Fabio, un romantico a Milano, lavora in una libreria di testi antichi. È bravo a sedurre e lasciarsi sedurre. Lui applica il metodo di Munari sulla creatività (tratto da uno dei suoi libri più famosi “Da cosa nasce cosa” ) all’approccio con le ragazze. Tre ragazze sole stanno per incontrarlo.

Un racconto che spazia tra ispirazioni pop, letterarie, musicali e cinematografiche, come il Deserto Rosso di Michelangelo Antonioni con protagonista la splendida Monica Vitti.

Da lungo tempo fuori commercio, il graphic novel torna ora con un’edizione tutta nuova, con una copertina inedita: quasi metà delle pagine ridisegnate, una copertina creata apposta per la nuova edizione e all’interno le stesse folli trovate cartotecniche (iterate dal pensiero creativo di Bruno Munari) della prima edizione: pagine con un buco, pagine in pergamena, sovrapposizioni in trasparenza e perfino una pagina in peluche per una lettura tattile.

Le ragazze nello studio di Munari è disponibile in libreria dal 14 settembre 2017.


Il tour di presentazioni del libro si apre il 27 settembre 2017 a Milano, presso La Feltrinelli in Duomo, ore 18:30. Poi prosegue a Bologna il 28 settembre presso La Feltrinelli di Piazza Ravegnana ore 18:00 e il giorno dopo, il 29 settembre a Firenze, presso La Feltrinelli RED di Piazza della Repubblica ore 18:30.

Nuove date sono previste per l’autunno e saranno comunicate a breve.

Alessandro Baronciani è fumettista, illustratore, art director, grafico e musicista. Nato a Pesaro ma milanese d’adozione. Ha pubblicato per Black Velvet “Una storia a fumetti”, raccolta delle sue prime autoproduzioni scritte e spedite per posta. Sempre per Black Velvet, pubblica “Quando tutto diventò blu” e “Le ragazze nello studio di Munari”. Quest’ultimo è stato ristampato nel 2017 da BAO Publishing in un’edizione “rimasterizzata” . La collaborazione con la casa editrice milanese BAO nasce però nel 2013 con la pubblicazione di “Raccolta – 1992/2012) e continua nel 2015 con “La distanza”, scritto a quattro mani insieme a Colapesce, romanzo grafico che ha ottenuto ottimo riscontro di pubblico e di critica. Nel 2016 pubblica con successo il fumetto “Come svanire completamente”, un libro sperimentale con oltre quaranta storie a fumetti sparse e racchiuse in una scatola, un progetto nato attraverso una raccolta fondi online.

Come sempre potete fare riferimento a me per copie stampa e interviste:
ufficiostampa@baopublishing.it

Per una preview del libro:
https://issuu.com/baopublishing/docs/preview_le_ragazze_nello_studio_di_

Cosa resterà di questo Free Comic Book Day

Come sapete, per festeggiare l’inizio dell’autunno la Star Comics ha ben pensato di offrire ai lettori vecchi e nuovi il Free Comic Book Day per presentare tre titoli manga e tre graphic novel di futura pubblicazione. Questo tipo di evento è ben gradito a chi, tra l’affollatissima vetrina delle uscite fumettistiche, cerca di orientarsi, senza spendere inutilmente i suoi soldi per un prodotto che non riesce a decifrare solo dalle pubblicità. Per i lettori più smaliziati invece è un simpatico modo per conoscere anche titoli che si sa già non essere nelle proprie corde, ma che magari offrono stimoli alla curiosità.

Ed ecco che infatti io stessa ho approfittato dell’occasione per spulciare e sbirciare dentro le pagine di opere che non avrei sicuramente acquistato a scatola chiusa ma che comunque mi incuriosivano. Vi dico subito che non ho preso tutto, anche se gratis, ma i quattro volumetti in mio possesso sono stati così stimolanti da farmi pensare di condividerli con voi…

Iniziamo dai volumi di lusso: non potevo non dare uno sguardo a Sandokan, avendo passato gran parte dell’infanzia con Kabir Bedi e i suoi occhi bistrati di nero. Il volumetto contiene le anteprime dei primi due volumi, sceneggiati e disegnati da mani diverse. Essendo un adattamento fedele dei romanzi di Salgari si nota il tentativo di essere accurati e esaustivi, senza tralasciare troppe parti all’immaginazione, e questo si è tradotto sulla carta in vignette molto dense di linee e parole. Naturalmente il formato ridotto accentua questa sensazione, nell’edizione definitiva i disegni avranno un respiro più ampio naturalmente, ma rimane la sensazione che possa essere un titolo soprattutto per appassionati del personaggio, che non ne resteranno delusi…

Britannia mi ha conquistato appena ho iniziato a sfogliare il volumetto: disegno realistico e colori, che di solito non sono i miei elementi prediletti, in questo caso mi hanno colpito per la loro piacevole realizzazione. Appena letto anche il contenuto mi sono trovata in una narrazione che coniuga storicità (esercito romano ai comandi di Nerone) e fantasy/horror: misteri, mostri, rituali magici, sangue. Potrebbe richiamare alla mente il Berserk di Miura, ma le differenze ci sono e assicurano l’originalità della storia. Sarà editato in volume unico, con etichetta Valiant, quindi lo sviluppo narrativo subisce qualche ellissi che però non inficia la comprensione degli eventi e della consecutio.

Passando ai manga, la copertina di Children of the Whales non poteva non colpirmi: disegno aggraziato, acquerello su un’immagine delicata e commovente… Sarà che è da tanto che non mi dedico ai manga fantasy, ma questo mi ha richiamato alla memoria quelle belle storie di mondi, gens e individui che leggevo (e guardavo) negli anni ‘80/’90. Un popolo che non conosce le sue origini, che vive in una struttura misteriosa che naviga le sabbie, con poteri paranormali che imparano a gestire… e un pericolo incombente che li costringerà a guardare dentro sé stessi e la propria storia… Rendo l’idea?

             

 

Infine mi sono lasciata Mob Psycho 100, a opera, sceneggiatura e disegni, di One, l’autore di One Punch Man. Questo misteriosissimo One è letteralmente un fenomeno, ha un talento comico raro, e nonostante i disegni siano a dir poco approssimativi, riesce a raccontare le sue storia in maniera accattivante e coinvolgente, ed è impossibile non ridere o almeno diventare di buon umore. In questo caso il protagonista è un ragazzo con poteri psichici, ma sicuramente è completamente differente da altri esempi che potrebbero balenarvi in testa. Incredibilmente simpatico, e incuriosisce pensare a dove andrà a parare durante la serializzazione…

Insomma, i miei giudizi sono stati positivi, e voi che cosa vi siete accaparrati?

Siete d’accordo con me?

Che ne pensate?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi