Monthly Archives: settembre 2015

Nuovo reportage a fumetti di Zerocalcare su L’Internazionale

copertinedoppieDopo Con il cuore a Kobane Zerocalcare torna su Internazionale con un nuovo reportage a Fumetti.

Stavolta è il turno di Ferro e Piume che è, stando all’autore, “il resoconto di un pomeriggio di fine luglio in Siria, sulla strada per Kobane, e degli incontri che vi si fanno”.

L’Internazionale con Ferro e Piume uscirà Venerdì 2 Ottobre in tutte le edicole d’italia.

 

Outcast 1- 4 ovvero: The Kirkman connection

Stavamo per scrivere una recensione di Outcast, la nuova serie di Kirman pubblicata in Italia dalla Kirkmanpress… ehm, volevamo dire Saldapress. Per estensione ci saremmo occupati anche dell’ultimo periodo di The walking dead, finchè i nostri canali di informatori infiltrati nelle agenzie di spionaggio cinesi non ci hanno passato il nastro di un’interessante intercettazione. La pubblichiamo talquale, limitandoci a tradurla, perchè è più esplicita di qualsiasi recensione.

 

1

(corvi inquietanti! foglie secche! siore e siori, l’orrore è servito)

(rumore di sottofondo, sembrano i macchinari di una fabbrica) – Pronto, mr. Kirkman? Sono Joe…

(verso incomprensibile a metà strada tra un rutto e uno sbadiglio) – Ah, Quesada, finalmente ti sei deciso, eh? Aspettavo da tempo questa chiamata. Ti ricordi quando mi davi da scrivere Ant Man, eh? E ora vorresti che scrivessi Spider Man? Vorresti che salvassi il tuo personaggio di punta da quella pippa di Slott, eh? Allora sai che ti dico? VA BENE! Ho questa idea meravigliosa di Peter Parker che viene morso da uno zomb…

– No, signore, non sono Quesada. Sono Joe… Joe, ha capito?

– Ah certo, certo, Joe. Ti giuro, non lo sapevo che quella era tua moglie.

– Ma no, signore, no! Sono Joe, dalla Factory!

– Ahhhh, certo! Perchè non l’hai detto subito? Scusami non ho molto tempo. Ho una riunione con lo staff della Image, poi la supervisione delle puntate di Fear the Walking Dead… che vuoi?

– Signore, io non ce la faccio più. Pensavo che farle da ghostwriter per i fumetti sarebbe stata una cosa interessante, ma non ci sono le condizioni…

– Che vuoi dire? Forse non ti pago bene?

– No, signore, lei mi paga bene, però… c’è questa cosa di Outcast.

– Sì! Sai che ci facciamo la serie TV? Ho appena firmato il contratto e ho già sperperato tutto l’acconto!

– Sì ecco signore… il problema è questo. Siamo arrivati al numero 8.

– Già! Ma batterò il record di Sim su Cerebus, vedrai! E lo faremo proprio su Outcast! E tu sarai il mio ghost per tutti e 301 i numeri, giuro!

– Sì signore, ma mi servono indicazioni.

– Te le ho scritte le indicazioni, non hai ricevuto il mio biglietto?

– Come no, signore. L’ho ricevuto. Il problema è proprio il biglietto.

– Non riesci a leggere la calligrafia? Lo so, è che avevo appena firmato un’ottantina di contratti TV e mi tremava la mano…

– No signore, la calligrafia la leggevo. Almeno credo. C’era scritto “‘na serie su uno che fa gli esorcismi dei demoni. Col prete.'”

– Quindi?

– Eh signore, 8 numeri su queste due righe è un po’ tanto… cioè, ho ricamato come dice lei, ho ricamato per tutti i numeri… ma io credo che sia giunto il momento di quagliare, non so se mi spiego.

 

(che ci crediate o no, questa occupa 3/4 di pagina)

(che ci crediate o no, questa occupa 3/4 di pagina)

 

– Quagliare? In che senso?

– Nel senso di far succedere qualcosa, che so io?

– Fai succedere una splash page! Azaceta non ti soddisfa?

– No signore Azaceta è bravissimo, davvero. È che non è che si può andare avanti con le splash page del primo piano di un tizio che dice -d’accordo-. Manco Liefeld…

– Come ti permetti! Su The walking Dead facciamo così da almeno 100 numeri e nessuno si lamenta!

– Va bene signore ma come dire… sono otto numeri che questo gira le case e trova gente e le tocca, non succede altro praticamente!

– Ci hai messo i dialoghi intimisti che esplorano il carattere dei protagonisti?

– Signore, ci ho messo SOLO i dialoghi intimisti.

 

(è una vignetta! no, è una splash page! no, è una DOPPIA SPLASH PAGE!)

(è una vignetta! no, è una splash page! no, è una DOPPIA SPLASH PAGE!)

 

– E i demoni?

– E i demoni cerco di centellinarli perché se no tutto subito…

– Buttaci dentro i demoni! Tanti demoni vaganti che sbranano la gente, eh? Che dici?

– Ma signore…

– Metticeli, e mi raccomando, non spiegare perché ci stanno i demoni vaganti. Ti assicuro che funziona. Dialoghi intimisti, splash page e mostri senza spiegazione. E ora non disturbarmi più. Ho da firmare contratti…

– Ma signore, non è che mi sposterebbe su altro? Che so, Invincible! Quella sì che è una serie piena di azione e idee!

– Alla larga. Quello lo scrivo ancora io.

(sospiro) – E si vede, signore.

 

Verticomics festeggia 4 mesi di vita: un fumetto gratis ogni 30 minuti!

Comunicato Stampa – 

Verticomics – il fumetto del giorno, la prima app che consente di scaricare e leggere anche offline un fumetto gratis al giorno, festeggia i primi quattro mesi di vita e lo fa con un evento imperdibile: il giorno dei fumetti viventi. Il 30 settembre, ogni 30 minuti, gli utenti potranno leggere e scaricare un fumetto gratis, tra questi: L’uomo Scottecs e l’ultimo giorno del mondo di Sio.
FumettiViventiSIOIn questo modo, chi accede per la prima volta a Verticomics potrà collezionare tutti i fumetti in un solo giorno, anche quelli già pubblicati nei mesi precedenti.

Un’opportunità unica per scaricare 48 storie a fumetti realizzate da alcuni dei più talentuosi fumettisti italiani.

L’uomo Scottecs e l’ultimo giorno del mondo è una storia realizzata da Sio nel 2010, in ventiquattro ore, in occasione della manifestazione 24 Hour Italy Comics. Sio (https://www.facebook.com/scomics) ha creato la rivista Scottecs Magazine, che ha venduto oltre 50.000 copie solo con il primo numero, ed è entrato nella scuderia di autori del settimanale Topolino.

Tra i vari titoli che arricchiranno la libreria digitale degli utenti Verticomics: un’anteprima di Yamazaki 18 years Vol.2, fumetto di David Messina, Valerio Schiti ed Emanuel Simeoni per Kaiju Club, e una preview di Six and Destroy, progetto del collettivo di disegnatrici Truckers (Sara Pichelli, Elena Casagrande, Claudia SG Ianniciello, Claudia Balboni, Eleonora Carlini e Arianna Florean), oltre ai titoli già presenti nel catalogo Verticomics (La sindrome di Alamo di Roberto Recchioni, Paura oltre la morte di Ratigher, I love my robot di Michele Monteleone e Daniele Di Nicuolo, No di Arturo Lauria, Across the no lands di Mario del Pennino).

Verticomics offre anche una sezione shop che è stata inaugurata con la storia di Zerocalcare Ogni altro lunedì e che si arricchirà ogni giorno con le pubblicazioni delle più importanti case editrici italiane di fumetto.

Disponibile sia su App Store sia su Play Store, con Verticomics la lettura dei fumetti digitali cambia completamente e diventa un’esperienza perfetta anche da mobile. I fumetti presenti su Verticomics sono concepiti per la fruizione on-line, senza click e senza pop-up. Lo scroll diventa il nuovo e unico modo di sfogliare. L’app consente di scaricare un fumetto gratis al giorno e conservarlo nella propria libreria in modo da poterlo leggere anche in modalità offline.

Verticomics è una società collegata a Verticalismi.it, primo laboratorio/magazine di fumetti online che offre spazio e organizza concorsi a premi e workshop per chi intende creare un fumetto concepito per l’esclusiva fruizione on-line. Verticomics è controllata LVenture Group e fa parte del programma di accelerazione per start-up LUISS EnLabs.

Dove trovare Verticomics

Play Market: https://play.google.com/store/apps/details?id=com.verticomics.app

iTunes: https://itunes.apple.com/it/app/verticomics-fumetto-del-giorno/id989896754

Sito web: http://verticomics.com/

Facebook: https://www.facebook.com/verticomics

Twitter: https://twitter.com/verticomics

Instagram: https://instagram.com/verticomics/

Torna la fantaecologia visionaria di Great Pacific

Comunicato Stampa – 
GreatPacific_Vol02_piattaUna grande isola di rifiuti galleggia in mezzo all’Oceano Pacifico sta mettendo a repentaglio la salute dell’ecosistema marino. È un fatto, esiste davvero. Un fatto che ha ispirato una delle serie a fumetti targate Image Comics più inusuali e originali degli ultimi tempi: s’intitola Great Pacific e in Italia è pubblicata da saldaPress.

Dopo l’uscita di Rifiuti!, primo capitolo della serie, venerdì 2 ottobre sbarca finalmente in libreria e in fumetteria il secondo volume, intitolato Costruire una nazione (pagg. 160, euro 15.90).

A che punto siamo? È passato più di un anno dalla fondazione del New Texas, lo Stato creato sulla Grande Chiazza di Immondizia del Pacifico dal giovane industriale visionario Chas Worthington. Durante l’anno trascorso, Chas e i suoi collaboratori hanno creato il nucleo di una nuova nazione e molti pionieri hanno raggiunto il nuovo Stato. Ma le cose non filano certo lisce. È necessario stabilire alleanze, definire il ruolo del New Texas nel mondo e prevenire pericoli che provengono dall’interno e dall’esterno. Pericoli molto più gravosi del previsto e che potrebbero compromettere definitivamente la stabilità del nascente Stato. Servono alleati, amici e il coraggio di continuare a sognare.

Great Pacific è una serie sorprendente, che unisce elementi classici, tipici dell’avventura e del western, a intuizioni fantascientifiche e a una profonda vocazione ecologista. Firmata dall’acclamato scrittore Joe Harris e dal talentuoso disegnatore Martin Morazzo, è caratterizzata da una scrittura moderna e coinvolgente, in cui ecologia e geopolitica si mescolando a sci-fi e avventura.

Costruire una nazione è disponibile in libreria, in fumetteria e nello shop online del sito saldapress.com da venerdì 2 ottobre.

Arrow Season 4 Promo trailer Aim Higher

Mercoledì riparte negli USA”Arrow”, la serie TV tratta dal personaggio DC Comics “Green Arrow”. Ecco il trailer.

Lo show è alla sua quarta stagione e vede protagonisti: Stephen Amell (Oliver Queen/Arrow) Katie Cassidy (Laurel Lance/Black Canary) Colin Donnell (Tommy Merlyn) David Ramsey (John Diggle) Emily Bett Rickards (Felicity Smoak) Manu Bennett (Slade Wilson/Deathstroke) Colton Haynes (Roy Harper/Arsenal) John Barrowman (Malcolm Merlyn/Arciere Oscuro) Willa Holland (Thea Queen) Caity Lotz (Sara Lance/Canary) Paul Blackthorne (Detective Quentin Lance) e Neal McDonough (Damien Darhk)

Recensione – “La via raggiante del kung fu infinito”

81r81h48leL“La via raggiante del kung fu infinito” di Kagan McLeod, edito in italia da Panini 9L al prezzo di 29,00 euro, è un fumetto che forse da noi è passato un po’ in sordina e quindi rimasto sconosciuto ai più.
La storia non è delle più semplici da riassumere: basti sapere che è ambientata in un mondo post-apocalittico, chiamato mondo marziale, dove non esistono armi tecnologiche e l’unico modo per sopravvivere è il Kung fu, la popolazione è formata da zombie e umani e quest’ultimi sono divisi tra civili, la malvagia armata dell’imperatore e i guerrieri fedeli agli Otto Immortali. Le vicende narrate gireranno attorno a Yang Lei Kung, allievo del capo degli Otto Immortali, che avrà il compito di sconfiggere l’imperatore con il proprio Kung fu per riportare la pace in quel mondo ormai devastato dalla violenza e da uno strano maleficio che trasforma i morti in zombie.
L’opera è costruita su un soggetto abbastanza originale: la sceneggiatura si avvale di dialoghi semplici, che rendono la lettura scorrevole, e l’assenza di simbolismi o di significati nascosti la rende di facile comprensione per tutti. Il disegno sporco e graffiante conferisce un forte dinamismo alle scene di combattimento e di inseguimento, che sono prive di dialoghi per esaltare la forza espressiva dell’immagine. I personaggi ben caratterizzati e il loro design è ispirato sia ai film di arti marziali, soprattutto quelli di Bruce Lee, dei quali l’autore è un grande appassionato, sia alla cultura pop, soprattutto a quella funk.

LA-VIA-RAGGIANTE-DEL-KUNG-FU-INFINITO-1
McLeod riprende vere tecniche e stili di Kung fu e le adatta al mondo fantasy-horror da lui creato attraverso un’esagerazione che non risulta mai troppo “tamarra”. Consigliato a tutti coloro che amano le arti marziali o il fumetto e cercano qualcosa di leggero e originale, ma anche a tutti quelli che non hanno mai letto un fumetto o approcciato alle arti marziali. Sconsigliato a chi non piace particolarmente uno stile di disegno sporco o a chi è alla ricerca di una lettura impegnata.

Sailor Moon Crystal, third season

A quanto pare la notizia che tutti i fan aspettavano è arrivata, la terza serie di Sailor Moon Crystal si farà, l’annuncio è dato sul sito ufficiale ma non c’è ancora una data di diffusione ai fan, dunque, non resta che aspettare fiduciosi news in merito.

Come tutti sanno la terza stagione, la più amata dai fan, vede entrare in scena le guerriere del sistema solare esterno a pieno regime, oltre a ritrovare Sailor Pluto, faranno la loro comparsa Uranus e Neptune (con tutto il loro amore saffico) e la temibile (e malaticcia) Saturn. Come sempre la serie sarà trasmessa in streaming gratuito su Nico Nico sub ita.

Taschen: The Bronze Age of DC Comics

Comunicato Stampa –

I fumetti crescono
Il supereroe umanizzato

9783836535793_3dd-800x800

Il 15 dicembre 1978, il sogno di generazioni di bambini americani divenne realtà. “Crederete che un uomo possa volare” recitavano i manifesti e i cartelloni per il film campione di incassi Superman. Esercitando un’innegabile attrattiva sulle masse, il film consolidava il ruolo del supereroe come l’archetipo americano più longevo e il libro di fumetti come una delle più significative forme d’arte originarie del paese. Quella forma d’arte, tuttavia, si stava già muovendo in una nuova direzione. In seguito all’emergere dei fumetti underground e al mutare dell’orizzonte politico, la linea di fumetti della DC era sempre più indirizzata a un pubblico adulto e venduta nelle fumetterie piuttosto che nelle edicole. Temi di rilevanza sociale come tossicodipendenza, razzismo e diritti delle donne divennero più comuni e i fumetti non furono più solo per bambini.

The Bronze Age of DC Comics include un’intervista originale con Denny O’Neil, l’autore di Green Lantern/Green Arrow.

Su questa serie: la serie che TASCHEN ha dedicato alla DC Comics esplora le origini delle leggende più durature dei fumetti e le storie dietro le quinte degli uomini e delle donne che, negli anni, le hanno create. Nata dal volume in formato XL vincitore dell’Eisner Award, 75 Years of DC Comics, questa nuova serie si propone in un formato più maneggevole per il lettore, con saggi aggiornati a opera dell’autore, Paul Levitz, e oltre 1000 nuove immagini in cinque volumi. Migliaia di copertine e interni, illustrazioni originali, fotografie, fotogrammi e oggetti da collezione sono state qui riprodotte per riportare in vita le storie, i personaggi e i loro creatori. Un’opera di riferimento imprescindibile per tutti gli amanti del fumetto.

L’autore:
Paul Levitz è un appassionato di fumetti che ha lavorato come redattore/editore di The Comic Reader, curatore dei titoli della serie Batman e di alcuni altri, scrittore di oltre 300 storie – inclusa un’acclamata serie di Legion of Super-Heroes – ed executive della DC Comics, concludendo una carriera durata 38 anni in quell’azienda con il ruolo di editore e presidente. Nel 2010 è tornato alla scrittura con una nuova serie di storie della Legion e altri progetti.

I personaggi della DC Comics e tutti gli elementi correlati sono un marchio registrato e © DC Comics.

Dentiblù al Romics con Sketch&Breakfast e Zannablù‏

Comunicato stampa – 

Dal 1 al 4 ottobre, Dentiblù partecipa a Romics, la Fiera del Fumetto, Animazione, Games, Cinema e Entertainment della Capitale
Verranno presentate in anteprima le novità della casa editrice, come “Felinia: Bulle e Pupi“, nuovo capitolo di Sketch&Breakfast, e “Star Porks. e il coso venuto dallo spazio”, ultimo albo della collana Zannablù Gold

La casa editrice Dentiblù parteciperà con un suo stand (B36 del pad.7) al Romics, la grande rassegna internazionale sul fumetto, l’animazione, i games, il cinema e l’entertainment che si terrà dall’1 al 4 ottobre presso la Fiera di Roma.
cover-bulle-e-pupiDentiblù sarà presente con una vasta selezione dei suoi albi, e presenterà in anteprima le novità in uscita a metà ottobre. Tra queste, molto atteso è “Felinia: Bulle e Pupi”, il nuovo capitolo delle strisce a fumetti Sketch&Breakfast, di Simona Zulian e Andrea Ribaudo. Felinia e Ribosio, alter ego dei due autori, tornano con le loro scaramucce, improbabili scontri ed esilaranti scleri, oscillando di continuo tra l’idillio amoroso e la guerra aperta. Gli stereotipi sulla battaglia tra i sessi, vengono riproposti in modo magistrale, esagerandoli con ironia, in perfetto stile Sketch & Breakfast. E così, i due si lasciano andare con nostalgia ai ricordi dei “bei tempi” fra loro: flashback incrociati nei quali è ben difficile capire chi sia il bullo e chi la pupa. pardon: chi la bulla e chi il pupo. Tavola dopo tavola, il lettore si ritroverà a “mettere il dito” fra un lui e una lei, cercando di scoprire chi fra i due “porti i pantaloni”. Il tutto verso un liberatorio finale, nel quale ancora una volta le catene dei luoghi comuni vengono spezzate per trovare finalmente la strada di una coppia “vera” e, tutto sommato, poi non così inedita.

Altra novità in arrivo è “Star Porks. e il coso venuto dallo spazio”, con protagonista l’amatissimo Zannablù, personaggio di punta della casa editrice, nato dalle matite di Barbara Barbieri e Stefano Bonfanti. L’albo propone una parodia della saga di Star Wars in chiave. suina! Protagonista dell’episodio è il prode Zannablù, goffo cinghiale dalle lunghe zanne cerulee, che viene coinvolto suo malgrado in un’epica battaglia per la libertà nientemeno che dell’intera galassia. Animato da interessi ben più prosaici dei protagonisti della celeberrima saga di Lucas, sarà catapultato nell’assalto al
cover-StarPorksla micidiale stazione spaziale “la Mortadella Nera”, incontrerà l’intrattabile principessa Lercha, apprenderà il suo destino dal maestro Otto Wan Kinotto e verrà iniziato ai suoi presunti poteri dall’antico, saggio e… molto solitario Yoddu. L’albo fa parte della collana Zannablù Gold, volumi doppi che ripronongo grandi classici del repertorio Zannablù con una grafica rivisitata e più accattivante. Qui, la parodia in accoppiata con la riedizione restaurata a colori di “Zannablù e il coso venuto dallo spazio”, storia a soggetto originale che racconta la simpatica amicizia fra Zannablù e un trovatello del tutto particolare: un piccolo ma agguerrito alieno. Nella storia i due autori inseriscono in modo magistrale i più comuni clichés del filone sci-fi.

Dentiblù è illustrazioni, disegno di fumetti, storyboard, character design, una fucina di idee creative, scrittura creativa, storie per fumetti, libri, progettazione di giocattoli e giochi, ma anche realizzazione di contenuti multimediali e per web. E’ una casa editrice giovane, innovativa, che si sta imponendo nello scenario dell’editoria a fumetti italiana, anche acquisendo diritti di pubblicazioni internazionali di successo.  HYPERLINK “http://www.dentiblu.itwww.dentiblu.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi